rotate-mobile
Attualità

Carcere di Terni: “Sicurezza messa a rischio, urgente un confronto con l’amministrazione”

L’allarme lanciato dalla Fp Cgil: “Stabilire un protocollo per valutare i detenuti che svolgono attività lavorative retribuite all’interno della struttura”

Sicurezza nel carcere di Terni, dopo gli ultimi episodi registrati a lanciare l’allarme è la Fp Cgil della polizia penitenziaria. Il sindacato parla di “troppe anomalie” che necessitano di un “confronto urgente con l’amministrazione per riportare il tema della sicurezza al centro della discussione”. 

“Di recente - dichiara Claine Montecchiani, dirigente sindacale - si stanno sommando numerosi episodi presso la Casa Circondariale di Terni che mettono a rischio la sicurezza e l'integrità delle procedure operative penitenziarie, compreso il caso del detenuto di origine nordafricana che ha pernottato al di fuori dalla propria stanza detentiva dove è assegnato. Queste anomalie espongono la gestione dell’istituto ad ulteriori eventi critici. È urgente che venga stabilito un protocollo più rigoroso per valutare merito e affidabilità dei detenuti che ricoprono incarichi di attività lavorative retribuite all’interno del carcere ternano”. 

“La frustrazione - continua Valentina Porfidi, segretaria generale Fp Cgil Terni - del corpo di polizia penitenziaria è palpabile di fronte a queste criticità. È chiaro che la gestione attuale dell'istituto sta fallendo nel suo dovere di mantenere l'ordine e rispettare le direttive dipartimentali che sono prerequisito per un possibile reinserimento nella società delle persone ristrette una volta scontata la pena. Non possiamo permettere che la sicurezza venga sacrificata per una pace superficiale”. 

“Le problematiche - conclude Mirko Manna, Fp Cgil nazionale - sollevate evidenziano la necessità di un intervento ispettivo approfondito. Solo attraverso l'attività congiunta e l'impegno tra l’amministrazione penitenziaria e le organizzazioni sindacali rappresentative dei lavoratori, si possono identificare soluzioni efficaci per ristabilire una gestione adeguata della casa circondariale di Terni. La Fp Cgil nazionale è pronta al confronto per per assicurare che la sicurezza e la giustizia siano la priorità”. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carcere di Terni: “Sicurezza messa a rischio, urgente un confronto con l’amministrazione”

TerniToday è in caricamento