rotate-mobile
Domenica, 25 Settembre 2022
Attualità

Caritas diocesana, quasi 6000 kg di beni raccolti per sostenere gli empori solidali di Amelia e Terni

La raccolta appena effettuata sta permettendo di far fronte all’emergenza con relativa serenità e di continuare anche la distribuzione ordinaria

Un buonissimo risultato quello ottenuto dalla raccolta alimentare, effettuata lo scorso sabato 26 febbraio nei supermercati della provincia. Tale iniziativa è stata promossa dalla Caritas diocesana per sostenere l’attività dell’emporio solidale di Terni, presso il centro di ascolto di via Vollusiano e di quello di Amelia, presso la Cittadella della Solidarietà. Sono stati infatti raccolti 5909,61 kg di beni, di cui 4803,5 kg a Terni e 1106,11 kg ad Amelia.

“La raccolta è stata anche una bellissima occasione di coinvolgimento di tante parrocchie e persone – afferma il direttore della Caritas diocesana padre Stefano Tondelli – nuovi volontari e giovani, che con un grande slancio di amore e generosità hanno sfidato il vento e il freddo di quel 26 febbraio. Non solo, ma alla luce dei tragici eventi della guerra in Ucraina e dei tanti profughi che si stanno riversando su Terni e provincia, la raccolta alimentare appare ancor più provvidenziale, dato che è stato attivato all’Emporio della Solidarietà in via Vollusiano, una speciale tessera Emergenza Ucraina per far accedere tutte le famiglie in fuga dalla guerra, che sono soprattutto mamme e bambini. Un ringraziamento alle parrocchie, ai volontari, ma anche l’associazione San Martino – nel 25° anniversario dalla sua nascita – che gestisce l’Emporio con professionalità e umanità”.

Tale iniziativa di solidarietà sta permettendo di far fronte all’emergenza con relativa serenità e di continuare anche la distribuzione ordinaria. Attualmente, all’emporio sono state destinate alle famiglie Ucraine, che arrivano numerose, le mattine di martedì, mercoledì e giovedì dalle 9.30 alle 11.30. Mentre per la distribuzione ordinaria l’Emporio è aperto il martedì e il mercoledì dalle 14 alle 16.

Tanti altri sono i servizi attivi per le famiglie ucraine da parte di varie associazioni caritative: l’Emporio vestiti in via Vollusiano aperto dal lunedì a venerdì dalle 9.30-11.30; la mensa Caritas in via Ciaurro aperta tutti i giorni dalle 9 alle 12 e dalle 16.30 alle 17.30; l’Emporio bimbi della San Vincenzo de’ Paoli sito in via Pascoli a Terni e aperto il martedì e giovedì dalle 16.00 alle 18.00 che mette a disposizione alimenti e prodotti per l’igiene personale dei bambini, giocattoli e materiale scolastico passeggini, pannolini e altro materiale per bambini; il Movimento per la Vita in via Campomicciolo 143 aperto il mercoledì 16-18 e il giovedì 10-12  con la presenza di 2 ginecologi e beni per bambini da 0 a 2 anni come passeggini, culle, pannolini, alimenti; la Comunità di Sant’Egidio effettua tamponi covid e visite mediche presso sede in via Tre Archi, vicino alla chiesa di San Lorenzo a Terni il martedì e giovedì dalle 17.30 alle 19.00.

Per l’aspetto dell’educazione, animazione e sostegno psicologico sono attive le Acli Segretariato Sociale: dal lunedì a venerdì dalle 9 alle 13 al numero 0744 407647; il supporto psicologico (assieme all’AGE), attività sportiva e corsi di Italiano: orari da definire. La comunità di Sant’Egidio con la Scuola di italiano per adulti e bambini, con diversificazione degli interventi. In piccoli gruppi ed in piena sicurezza, garantita sempre la presenza di insegnanti e di mediatrice ucraina, il lunedì dalle ore 17.30, presso sede in via Tre Archi, Chiesa di San Lorenzo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caritas diocesana, quasi 6000 kg di beni raccolti per sostenere gli empori solidali di Amelia e Terni

TerniToday è in caricamento