Segnaletica stradale, arrivano i cartelli anti-sosta selvaggia. Rossi: “Rimuovere quelli inutili o superati”

Il capogruppo di Terni Civica ha presentato un atto di indirizzo con l’intento di procedere ad un lavoro di studio e controllo completo di tutta la segnaletica installata”

foto di repertorio

Nuovi cartelli sono comparsi in alcune zone della città, con l’obiettivo di contrastare il fenomeno della sosta selvaggia. L’amministrazione comunale, nella persona dell’assessore competente Giovanna Scarcia, aveva annunciato nelle scorse settimane una serie di iniziative. Dai sopralluoghi in alcune aree sensibili, all’arrivo dei vigili appiedati per un maggior controllo delle zone interessate. Da qualche giorno compaiono i nuovi cartelli, un ulteriore step volto ad informare e sensibilizzare (ed eventualmente sanzionare) il singolo utente.

Il capogruppo di Terni Civica Michele che si era occupato della ‘sosta selvaggia’ ha presentato un atto di indirizzo, a più ampio respiro, riguardante la segnaletica stradale. Nello specifico, il consigliere ha rimarcato alcuni concetti chiave come: “L'essenzialità ossia il numero dei segnali presenti i quali devono essere lo stretto necessario, evitando di fornire indicazioni superflue o comunque che traggano in inganno l'utente della strada. Inoltre visibilità, chiarezza e piena efficienza ovvero il mantenimento degli impianti segnaletici in perfette condizioni di operatività e l'accurata pulizia degli stessi in casi particolari”. A tal proposito molti di quelli esistenti sono mal posizionati o mal installati a terra e che frequenti sono le cadute o i facili danneggiamenti”.

Inoltre: “Per il loro gran numero, si crea un effetto foresta e di complessivo degrado. Andrebbe dunque usata maggiore attenzione nel decidere il loro posizionamento”. All’interno del documento Rossi chiede a sindaco e giunta: “A procedere ad un lavoro di studio e controllo completo di tutta la segnaletica stradale ad oggi installata con la finalità di rimuovere quella ormai errata, inutile e superata nonché deteriorata. Infine si ordini in maniera perentoria la rimozione di quella installata da altri se abusiva o comunque ormai superata”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si tornerà in "zona arancione". Domani l'ordinanza che farà retrocedere l'Umbria

  • Lutto a Terni, è scomparso Mauro Moretti noto ristoratore di una storica attività del territorio

  • Da San Gemini alla Siberia, la storia d’amore e l’annuncio di Lorenzo Barone: “Mi sposo con Aygul”

  • Terapie intensive, ricoveri ordinari e indice Rt: ecco perché l’Umbria rischia il “cartellino” arancione

  • Tragedia ad Arrone, muore una giovane mamma: “Siamo tutti sotto choc, increduli e scossi”

  • FOTO | Controlli a tappeto fra Terni e Narni. Posti di blocco al confine con la città

Torna su
TerniToday è in caricamento