rotate-mobile
Martedì, 4 Ottobre 2022
Attualità

Cascata delle Marmore, il 2022 meglio dell’anno dei record. Gazebo, parcheggi, mappe e bookshop: le novità dell’estate

Il sito naturalistico si conferma meta preferita da tanti turisti. Il ritorno degli stranieri in massa poi ha aiutato a mantenere il grande afflusso anche nel periodo estivo

È stato definito l’anno dei record. Il 2021 ha lasciato un segno enormemente positivo, da un punto di vista degli accessi alla cascata delle Marmore, soprattutto e quasi esclusivamente nel periodo estivo. L’emergenza sanitaria ha infatti consigliato milioni di italiani di optare per le bellezze della penisola. Il sito naturalistico per eccellenza è stato tra le mete più ambite e gettonate. Al termine dell’anno si sono computate circa 440 mila presenze con boom verificatosi a cavallo tra i mesi di giugno, luglio ed agosto.

I dati emersi fin qui, forniti dal gestore, evidenziano un trend da rimarcare. Dal 1 gennaio allo scorso 7 agosto sono stati 268 mila gli accessi alla cascata, a fronte di 187 mila del 2021, ragguagliando il medesimo periodo. Di sicuro influiscono due aspetti: il ritorno in massa degli stranieri e l’allentamento delle restrizioni dettate dalla pandemia. Comparando i dati complessivi di giugno e luglio le buone notizie proseguono. Nel primo mese menzionato emerge un delta positivo di 5 mila visitatori in più, a favore dell’anno in corso. Appena sotto, di circa 1500 accessi, il raffronto per luglio che ha comunque fatto registrare ben 74000 ingressi, ad una media giornaliera di quasi 2500.

Alla cascata si lavora anche per migliorare la qualità dell’offerta e fornire ai visitatori molteplici soluzioni, per poter godere di uno spettacolo unico nel suo genere. Da qualche giorno infatti sono stati installati dei gazebo, in prossimità della biglietteria, a seguito di una richiesta dell’assessore con delega al turismo Elena Proietti. Adeguato a livello tecnologico l’accesso di Ponte Canale, in passato utilizzato come cassa aggiuntiva. Un servizio in più, soprattutto nel momento di pagare l’ingresso al parco. Il bookshop è stato arricchito con diversi altri gadget ossia dei prodotti realizzati con dei criteri ecologici, acquistabili presso il Centro educazione ambientale. Infine, per i più piccoli, realizzata una mappa gioco che prevede una caccia al tesoro a tema e l’opzione dedicata ai personaggi fantastici della cascata. Un prodotto che si aggiunge a quello tradizionale relativo alla sentieristica.

Focus parcheggi: attivi come già accaduto nel recente passato anche quelli privati denominati Ex Viscosa e Pasquale. Al momento la soluzione Staino è in stand by. Le valutazioni vengono fatte in base all’affluenza e, verosimilmente, con l’avvicinarsi di Ferragosto il servizio entrerà in funzione con preventivo e dovuto preavviso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cascata delle Marmore, il 2022 meglio dell’anno dei record. Gazebo, parcheggi, mappe e bookshop: le novità dell’estate

TerniToday è in caricamento