Attualità

Cascata delle Marmore, numeri eccellenti nonostante l’emergenza sanitaria: premiato il turismo di prossimità

Nonostante gli oltre due mesi di lockdown il sito naturalistico ha accolto 365000 visitatori. Oltre 7000 gli accessi a Carsulae

foto Giacomo Sirchia

Un vero e proprio spettacolo, premiato dal cosiddetto turismo di prossimità. Lo scorso 29 maggio la Cascata delle Marmore ha riaperto i battenti, dopo il lockdown causato dall’emergenza sanitaria, acquistando – passo dopo passo – un consenso notevole quanto insperato, sotto certi punti di vista. Come è noto il comparto è stato notevolmente penalizzato dalla pandemia, andando ad inficiare negativamente sulle presenze e gli spostamenti, di ogni singolo individuo. Nonostante ciò sono stati i cittadini italiani, più in generale, a godere di uno scenario come quello del sito naturalistico, favoriti anche dalle disposizioni adottate al suo interno onde evitare il contagio, e di uno spazio aperto ed a rischio pari a zero.

Nel 2020 i visitatori e turisti alla Cascata delle Marmore sono stati complessivamente 365.000 ossia diecimila in meno dello scorso anno. Occorre tener conto degli 80 giorni di chiusura del primo lockdown (che ha fatto saltare il periodo pasquale e i ponti di fine aprile) e del ritorno dell’emergenza sanitaria con le contestuali restrizioni. Per quanto riguarda Carsulae le chiusure dovute al Covid sono state ancora più lunghe e nel 2020 i visitatori sono stati 7.611, ma con cinque mesi di blocco. La Cascata ha potuto beneficiare, durante questo periodo, di alcuni eventi importantissimi nel veicolare il proprio brand. Il riferimento va, naturalmente, agli speciali ed ai servizi dedicati sulle varie reti televisive. Inoltre al passaggio della ‘Tirreno-Adriatico’ – lo scorso 10 settembre - ed alle riprese di un frammento della serie ‘Che Dio ci aiuti’.  Insomma nonostante la pandemia il turismo di prossimità è stato davvero premiato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cascata delle Marmore, numeri eccellenti nonostante l’emergenza sanitaria: premiato il turismo di prossimità

TerniToday è in caricamento