rotate-mobile
Martedì, 25 Gennaio 2022
Attualità

Cascata delle Marmore, un 2021 da incorniciare: “Il freddo non ha fermato i turisti. Ottimo afflusso anche durante le festività natalizie”

Un anno con numeri davvero ragguardevoli: “Grazie ad un sondaggio fatto abbiamo scoperto che l’85% dei visitatori pernottano nel nostro territorio”

Una vera e propria escalation, fino al comprensibile boom della stagione estiva. Il 2021 della Cascata delle Marmore può essere archiviato con notevole soddisfazione, in virtù degli oltre 440 mila accessi complessivi. Un sito naturalistico divenuto ormai centrale, in ottica di turismo di prossimità e sempre più ambito poiché offre notevoli spunti anche a livello paesaggistico, culturale e di pratica degli sport outdoor.

Andando a dare un’occhiata al trend degli ingressi occorre ricordare che, almeno fino a primavera, le diverse colorazioni delle regioni – a causa dell’emergenza sanitaria – hanno naturalmente influito anche sugli spostamenti. Pertanto nel mese di gennaio si sono registrate circa 120 presenze aumentate a 700 a febbraio e 850 nel mese di marzo. Ad aprile i visitatori hanno toccato quota 2000 prima del cambio di rotta. Le temperature pienamente primaverili e le riaperture sono stati i due fattori incidenti per l’incremento esponenziale di turisti. A maggio se ne sono contati 28 mila circa mentre il boom è stato raggiunto tra giugno (50 mila circa), luglio (75 mila circa) ed agosto (178 mila circa).

Altro aspetto molto interessante, nell’analisi dei flussi, riguarda la prosecuzione anche a settembre (72 mila circa) ed ottobre con ben trentamila: “In questo caso – analizza il gestore – ha influito notevolmente la possibilità di ammirarla a gittata completa, anche nelle giornate infrasettimanali. Un test fatto con Erg che ha funzionato alla grande, senza dimenticare la fattiva collaborazione con l’amministrazione comunale.”. Il rilascio dell’acqua ‘fuori stagione’ è poi proseguito anche a novembre e dicembre, comportando un numero di ingressi sicuramente ottimo, proporzionando il tutto naturalmente alla stagione fredda. Nello specifico 7000 e 4700 accessi, per ciò che concerne gli ultimi due mesi dell’anno. “Si è creato una sorta di ponte lungo dal 24 dicembre al 9 gennaio 2022 che ha portato un buonissimo afflusso, ad una media di 500 ingressi giornalieri”. Insomma il freddo e le temperature proibitive non hanno fermato la voglia di godersi qualche momento di relax, in un luogo magico come quello della Cascata.

Il 2021 è stato caratterizzato anche da altri aspetti da sottolineare. Circa 125 mila biglietti sono stati venduti online evitando dunque file e possibili disguidi. Particolarmente apprezzate le visite guidate che hanno raggiunto quota 135 mila. Infine, nel mese più critico di agosto, ha funzionato la combinata ticket-parcheggi nella gestione della viabilità. La pandemia poi ha comportato anche maggiore consapevolezza, soprattutto tra i giovani. “Chi era abituato a trascorrere i weekend nei centri commerciali, ha optato per la soluzione all’aperto. Ne abbiamo avuto riscontro, soprattutto tra i ragazzi”.

Una forte spinta propulsiva l’ha data la visibilità delle campagne pubblicitarie. Ricordiamo anche gli spot, i vari speciali dedicati alla Cascata ma non solo. “Le riprese del film ‘Con chi viaggi’ – afferma il gestore – sicuramente garantiranno una bella risonanza, anche fuori stagione. Essendo una pellicola che propone una vacanza on the road sarà possibile ammirare diverse località dell’Umbria. Senza dimenticare lo spettacolo del Capodanno Rai, in una location suggestiva”. Una piccola anticipazione per concludere: “Abbiamo completato un sondaggio dedicato alle persone che hanno prenotato online e lasciato la mail. Ebbene, è stato possibile constatare che l’85% dei presenti alla Cascata hanno poi pernottato in prossimità del sito. Un bel viatico anche in termini di indotto”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cascata delle Marmore, un 2021 da incorniciare: “Il freddo non ha fermato i turisti. Ottimo afflusso anche durante le festività natalizie”

TerniToday è in caricamento