Nuove strisce blu ai Campacci di Marmore, tolta la corsia preferenziale per i bus: è polemica

Ieri sono stati realizzati i nuovi stalli, la criticità riguarderebbe la possibilità di accesso per i mezzi turistici in arrivo da Piediluco

Una corsia dedicata ai parcheggi a pagamento, e l’eliminazione di quella preferenziale per i bus che arrivano da Piediluco. La nuova organizzazione dei parcheggi dei Campacci di Marmore non è passata inosservata e ha subito destato non poche perplessità nei residenti.
La sosta a pagamento sia al Belvedere Inferiore che al Superiore è una realtà dallo scorso anno: dopo le remore iniziali, la soluzione aveva messo d’accordo i più considerando, in effetti, che la Cascata rimaneva una delle poche attrazioni con il parcheggio completamente gratuito.

E lo scorso anno i due mesi di sperimentazione estiva, avevano portato nelle casse del Comune un “tesoretto” di circa 150mila euro.
Ma come era emerso già nella passata stagione, alcune cose si sarebbero dovute rivedere, in termini di ottimizzazione degli spazi e dei parcheggi. Se la soluzione decisa nelle scorse settimane per il Belvedere inferiore, a Collestatte piano, prevede la riconversione di alcuni stalli destinati ai bus in posti auto, ai Campacci di Marmore l’ottimizzazione ha fatto letteralmente rizzare i capelli in testa ai residenti che, ieri mattina, hanno visto come si è deciso di intervenire, dopo la realizzazione delle nuove strisce blu.

campacci parcheggi2-2

“In pratica – afferma il segretario del Circolo Pd di Marmore Sandro Piccinini, allertato dal Centro sociale di Marmore – fino ad ora, la strada d’accesso per le auto ai Campacci (accesso organizzato secondo un anello a senso unico per le autovetture, ndr) prevedeva anche una corsia preferenziale dedicata agli autobus turistici provenienti da Piediluco, realizzata nella strada in uscita dal parco per questioni di spazio e di possibilità di passaggio dei mezzi grandi. Da ieri, questa corsia è stata eliminata e sostituita da strisce blu, il tutto per ricavare forse una ventina di stalli. Inoltre, alcuni parcheggi sono stati realizzati praticamente in mezzo alla strada”.

Che i Campacci avessero bisogno di una razionalizzazione era un problema sentito: soprattutto nei mesi estivi il parcheggio selvaggio creava moltissime difficoltà relative al transito non solo dei bus, ma anche delle vetture e degli stessi turisti.
Tuttavia la domanda che si stanno ponendo in molti è chiara: come faranno ad entrare gli autobus in arrivo da Piediluco? “L’ingresso è praticamente impossibile nella strada in entrata perché troppo stretta – continua Piccinini – e crediamo che si creeranno non poche difficoltà”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si tornerà in "zona arancione". Domani l'ordinanza che farà retrocedere l'Umbria

  • Lutto a Terni, è scomparso Mauro Moretti noto ristoratore di una storica attività del territorio

  • Esce dall'auto e poco dopo si accascia a terra e muore. Un sabato pomeriggio drammatico a Ferentillo

  • Da San Gemini alla Siberia, la storia d’amore e l’annuncio di Lorenzo Barone: “Mi sposo con Aygul”

  • Terapie intensive, ricoveri ordinari e indice Rt: ecco perché l’Umbria rischia il “cartellino” arancione

  • La profumeria ecobio e l’idea creativa di un’imprenditrice ternana: “Ispirata da una filosofia di vita”

Torna su
TerniToday è in caricamento