rotate-mobile
Mercoledì, 21 Febbraio 2024
Attualità

Cascata delle Marmore, un 2023 da incorniciare: “Incassi record e oltre 460 mila visitatori ad un mese dalla chiusura dell’anno”

L’ingegnere Federico Nannurelli ha fornito alcuni numeri: “Siamo sopra il trend del periodo antecedente all’emergenza sanitaria”. Ottimi riscontri anche dai biglietti combinati

Un 2023 da incorniciare per la cascata delle Marmore. I numeri enunciati da Federico Nannurelli, nel corso del pomeriggio di oggi – giovedì 5 dicembre – ne sono una testimonianza tangibile. Al 30 novembre dell’anno in corso gli accessi sono stati pari a 461707, senza dunque considerare il mese appena iniziato che potrà beneficiare anche delle iniziative natalizie. Insomma la meta delle 500 mila presenze si avvicina sempre di più, dopo averla sfiorata nel corso del 2022, picco raggiunto al momento con 479 mila visitatori.

A tal proposito l’ingegnere ha ricordato che: “La cascata è assoluta protagonista, sul ‘mercato’ turistico nazionale ed internazionale. Il modello gestionale, attivato quattro anni fa, assume un effetto volano che genera economia”. I numeri: “Il periodo antecedente all’emergenza sanitaria si contraddistingueva per una media annua di circa 325 mila accessi. Stiamo dunque avvicinandoci alla meta agognata delle 500 mila presenze”.

Durante la pandemia o meglio, nel periodo in cui era possibile spostarsi, la cascata è divenuta una delle mete più ambite: “Poiché considerata sicura, in virtù degli ampi spazi aperti. Gli obiettivi sono stati centrati anche grazie all’accessibilità del sito ed al potenziamento dei servizi forniti”. Incassi record per Provincia e Comune di Terni: “Complessivamente siamo andati oltre i 4 milioni di euro, dato mai registrato in precedenza. Abbiamo anche stipulato delle convenzioni con delle strutture ricettive. Tutto ciò consente di limitare il cosiddetto turismo ‘mordi e fuggi’”. Altro aspetto importante da rimarcare: “Il biglietto combinato ha permesso a tanti visitatori della cascata, di andare ad osservare da vicino le bellezze di Carsulae”.

Il 2024 infine si preannuncia come un anno ricco di appuntamenti, anche nel periodo invernale dove c’è meno incidenza. Iniziative che si prepongono di generare affluenza e magari consentire il superamento della soglia delle 500 mila presenze complessive.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cascata delle Marmore, un 2023 da incorniciare: “Incassi record e oltre 460 mila visitatori ad un mese dalla chiusura dell’anno”

TerniToday è in caricamento