rotate-mobile
Lunedì, 30 Gennaio 2023
Attualità

Cena di Natale Asm nel mirino: “Migliaia di euro spesi per l’evento in un periodo di crisi dettata dai rincari energetici”

I consiglieri del Movimento cinque stelle presentano un’interrogazione a risposta urgente per chiedere chiarimenti sull’iniziativa natalizia

La cena natalizia di Asm finisce nel mirino del Movimento cinque stelle. I consiglieri comunali ternani hanno infatti presentato un’interrogazione, a carattere di urgenza, chiedendo al sindaco e alla giunta dei chiarimenti su quanto sarebbe accaduto lo scorso 20 dicembre. All’interno del documento i pentastellati evidenziano alcuni passaggi da sottoporre all’esecutivo di palazzo Spada, ricordando la prima tranche dell’operazione di aggregazione societaria con Acea, annunciata nelle scorse settimane.

I consiglieri del Movimento cinque stelle tornano sulla cena natalizia affermando che: “Alla festa erano presenti rappresentanti delle istituzioni nazionali, locali e regionali a cui era stato recapitato l’invito in nome e per conto del Presidente Mirko Menecali e dell’Amministratore delegato Tiziana Buonfiglio”. Secondo il gruppo consiliare ternano: “Durante la festa non sono stati risparmiati discorsi di carattere politico. Inoltre l’evento comprensivo di catering, addobbi floreali e piano bar, sarebbe costato otto mila euro, importo che secondo alcuni sarebbe stato corrisposto da Acea, società che è in procinto di rilevare le quote di Asm”.

A seguito di ciò i consiglieri bussano a palazzo Spada chiedendo: “Se il sindaco e i membri della giunta sono al corrente delle spese sostenute e delle modalità di organizzazione dell’evento natalizio. Di conoscerne il costo effettivo della cena. Infine se il primo cittadino ritenga che tale evento sia in linea con il periodo di austerità che la città sta attraversando, sul piano dei rincari energetici”. La 'palla' ora passa ai destinatari dell'interrogazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cena di Natale Asm nel mirino: “Migliaia di euro spesi per l’evento in un periodo di crisi dettata dai rincari energetici”

TerniToday è in caricamento