Coronavirus, tornano le ‘cartoline’ del lockdown a Terni. Il week end dimezzato nei centri commerciali

Le nuove restrizioni previste per limitare la diffusione del contagio. A partire dalle 22 di ieri il coprifuoco, già sperimentato sotto Halloween, fino alle 5 di stamattina

foto Cospea Village

Sono entrate in vigore da ieri – venerdì 6 novembre – le nuove misure restrittive previste dall’ultimo DPCM, per contenere la diffusione del Coronavirus. Come è noto l’Umbria è stata inserita in fascia gialla, ossia tra le regioni con rischio – al momento - meno elevato. Era già stato previsto dall’ordinanza regionale di ‘Halloween’ ed è tornato in auge con i nuovi provvedimenti. Fino al prossimo 3 dicembre dovrà essere rispettato il coprifuoco (dalle 22 alle 5) uscendo di casa solo per comprovate esigenze. Nei giorni festivi e prefestivi è disposta la chiusura dei centri commerciali ad eccezione di farmacie, parafarmacie, negozi di alimentari e tabacchi che si trovino all’interno delle grandi strutture di vendita. Immagini e situazioni già vissute, che riemergono dai tempi del lockdown, come abbiamo costatato all’interno del Cospea Village, uno dei centri più conosciuti e frequentati del territorio.

LA GALLERIA FOTOGRAFICA 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Uno store internazionale di abbigliamento apre in centro a Terni. Al via le selezioni: “Entro la fine del 2020 l’inaugurazione”

  • Coronavirus, ecco il farmaco più efficace contro ansia, depressione e panico da pandemia

  • Giovane donna dorme sotto la fermata dell’autobus, scatta la gara di solidarietà nel quartiere

  • Coronavirus, nove decessi e 344 guarigioni. A Terni superata la soglia dei 1600 attuali positivi

  • Coronavirus e scuola, l’annuncio della presidente Tesei: gli studenti della prima media tornano in classe

  • Sposta le transenne e finisce con l’auto nel cemento fresco, il sindaco: chieda scusa a tutti i cittadini

Torna su
TerniToday è in caricamento