rotate-mobile
Attualità

Cascata delle Marmore, studenti protagonisti con il ‘Taccuino digitale dell’esploratore’: le scuole coinvolte

Alla sperimentazione hanno partecipato gli alunni della primaria Cianferini, della direzione didattica San Giovanni e della secondaria di primo grado dell’istituto Leonino

Il Centro di educazione ambientale del Comune di Terni ha ospitato la prima iniziativa denominata ‘Taccuino digitale dell’esploratore’. Più nello specifico il ‘Centro direzionale della cascata delle Marmore’ dove si sono svolte le attività didattiche all’aria aperta con l’ausilio di ipad. Tale evento, sviluppatosi presso i sentieri della cascata, è destinato agli studenti delle scuole primarie e secondarie di primo grado.

Il progetto ha visto la collaborazione del Comune di Terni, dei Centri di educazione ambientale comunali e Rekordata che ha fornito le professionalità, i software e gli hardware. Si tratta di un’attività di carattere naturalistico in cui gli alunni, dotati di ipad, hanno a disposizione un ‘taccuino’ preconfigurato con cui, seguendo le informazioni delle guide, possono interagire digitalmente con l’ambiente facendo foto, prendendo appunti e compilando campi di informazione. Si produce così in diretta un documento da portare in classe per continuare l’esperienza, oltre al termine della stessa.

Hanno partecipato alla sperimentazione, dopo il sorteggio avvenuto presso la sala consiliare del Comune di Terni, gli alunni della primaria della Cianferini, della direzione didattica San Giovanni e della secondaria di primo grado dell’Istituto Leonino. Ad aprire la giornata, presso la serra della cascata delle Marmore, un breve convegno in cui l’assessore alla scuola Viviana Altamura ha dato il benvenuto agli ospiti ed ha sottolineato l’impegno della giunta, per promuovere ed incentivare le opportunità di crescita culturale degli alunni del territorio, in collaborazione con gli Istituti scolastici.

Successivamente spazio ai responsabili di Rekordata ed al dottor Giuliani di Apple Italia. Il direttore scientifico dei Centri di educazione ambientale Federico Botti ha poi presentato le nuove brochure collegate al sito della cascata che illustrano le altre numerose attività didattiche rivolte alle scuole sui temi: natura, arte e storia, tecnologia ed orienteering.  Da quest’anno l’offerta per le gite scolastiche è in collaborazione anche con il Museo della Cascata Hydra e con il sito di Carsulae. Un’offerta ampia che prevede attività da svolgere nella sola mattina, nell’arco dell’intera giornata o in due giorni. E’ stata poi la volta dell’architetto Alessandro Capati ovvero il direttore del Museo Hydra, che ha sottolineato l’importanza l’importanza della collaborazione ed ha illustrato le attività del museo presenti e future.

A chiudere gli interventi le docenti della scuola Oberdan Sbarzella e Migozzi le quali hanno illustrato i progetti già svolti nel passato sia con i Cea che con la stessa Rekordata. Infine hanno rimarcato come si abbia intenzione di continuare questa collaborazione sviluppando altri quaderni didattici digitali, in collaborazione con Rekordata da usare presso il Cea di ‘Palazzo Magalotti’ di Collestatte ed il Cea G. Tardioli di S. Martino.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cascata delle Marmore, studenti protagonisti con il ‘Taccuino digitale dell’esploratore’: le scuole coinvolte

TerniToday è in caricamento