rotate-mobile
Attualità

Piediluco, Centro federale di canottaggio: “Riqualificazione totale. Un punto di riferimento nazionale di prestigio”

Gli assessori Benedetta Salvati ed Elena Proietti dettagliano gli interventi per il Centro federale di Piediluco

Una serie di interventi per il Centro federale di Piediluco. Ne danno conto Benedetta Salvati ed Elena Proietti, rispettivamente assessore ai lavori pubblici ed allo sport: “La riqualificazione totale che stiamo per avviare con circa quattro milioni derivanti dal Pnrr, renderà il centro federale un punto di riferimento nazionale di prestigio, trampolino di lancio per lo sviluppo di Piediluco dal punto di vista sportivo e di conseguenza turistico ed economico”.

Ed ancora: “Siamo partiti affidando ad una RTP di professionisti il progetto di fattibilità tecnico-economica dell'intervento – afferma Benedetta Salvati – e già ci sono le prime indicazioni su come potrà diventare il nuovo centro federale, la cui progettazione è stata pensata a stretto contatto con la Federazione Canottaggio”.

In particolare gli interventi riguarderanno: la sede del centro federale con la tettoia del rimessaggio barche. con l'abbattimento e la ricostruzione senza significativa alterazione di sagoma e volumetria; la realizzazione di un’area rimessaggio barche; la realizzazione di un’officina (attualmente ubicata nel circolo canottieri); la realizzazione dei servizi igienici; la realizzazione del tetto-giardino; la realizzazione di una tettoia esterna per montaggio barche.

Il circolo Canottieri Piediluco con l'abbattimento e ricostruzione senza alterazione di sagoma e volumetria; realizzazione di spazi ricettivi per buffet ed eventi; realizzazione di una palestra e spogliatoi per sportivi; realizzazione di un tetto giardino. Il bar, con l’abbattimento e la ricostruzione con sagoma diversa e uguale volumetria. La tribuna con l’abbattimento parziale e la ricostruzione; l’ampliamento dei servizi igienici e locali deposito; la realizzazione nuova tettoia.

La torre di arrivo, con un intervento di completamento architettonico e impiantistico. I pontili di imbarco e sbarco, con la sostituzione di tre pontili. I pontili per la premiazione, con la sostituzione. L’area da impegnare a parcheggio, con la realizzazione di un nuovo parcheggio e l’installazione di pensiline con fotovoltaico. La seduta circolare, con l’abbattimento delle sedute esistenti, la realizzazione delle aree con palco in legno e sedute e la realizzazione percorso sensoriale. Gli ancoraggi delle corsie con il completamento del campo di gara, la realizzazione dell’ancoraggio corsie e della revisione Sistema Albano".

“L'idea che abbiamo pensato è dunque quella di grande e profonda riqualificazione – aggiunge il vicesindaco Benedetta Salvati - e a breve la sottoporremo in via preliminare agli enti che dovranno esprimersi per le autorizzazioni in sede di conferenza di servizi.  Stiamo facendo il massimo per fare in modo di rispettare tempi e i modi di utilizzo di queste importanti risorse".

Infine l’assessore Proietti sottolinea: “Questi importanti interventi confermano l‘attenzione che la nostra amministrazione ha riservato fin dall’inizio allo sviluppo del centro nazionale di canottaggio. Sono sempre più convinta che lo sviluppo delle infrastrutture sportive di livello assoluto sia una delle chiavi di volta per il lancio definitivo del nostro territorio anche a livello turistico e su questo la nostra strategia appare chiaramente orientata”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piediluco, Centro federale di canottaggio: “Riqualificazione totale. Un punto di riferimento nazionale di prestigio”

TerniToday è in caricamento