rotate-mobile
Attualità Borgo Rivo

Centro sportivo Ternana, Tagliavento: “Mi aspettavo tempi più rapidi”. Telefonata con Latini

Il vicepresidente dopo l’intervento del presidente Bandecchi sul progetto: “Nessuna polemica con il Comune, ma abbiamo presentato il piano a maggio e ancora attendiamo”

“Abbiamo presentato il progetto il 14 maggio e oggi, 21 ottobre, ancora non abbiamo avuto risposte concrete, né in un verso, né nell’altro. Capiamo i tempi burocratici e non siamo in polemica con il Comune, ma così si rischia di allungare troppo i tempi”. Il vicepresidente della Ternana Paolo Tagliavento sulla stessa lunghezza d’onda del presidente Stefano Bandecchi, che nelle scorse ore via Instagram è tornato sulla vicenda sottolineando le lungaggini burocratiche che riguardano il progetto per il Centro sportivo che la Ternana vorrebbe realizzare in zona Villa Palma. 

Tagliavento interviene a margine della conferenza per il bilancio dell’associazione Terni col Cuore. “La Ternana Calcio - spiega l’ex arbitro internazionale - vuole puntare, come noto, alla realizzazione di un centro sportivo che rappresenti un punto di riferimento per il club e soprattutto per la città. Per questo abbiamo presentato un progetto che non è piovuto dal cielo, ma è stato condiviso e analizzato insieme a tutte le parti interessate più volte. Oggi però, dobbiamo constatare che da maggio scorso, e siamo a ottobre, ancora non abbiamo risposte. Sinceramente ci aspettavamo che i tempi fossero più rapidi”. 

Tagliavento svela di aver avuto anche un contatto telefonico con il sindaco Latini. “Detto questo, non ce l'abbiamo con il Comune: ieri sera il sindaco Latini mi ha chiamato rassicurandomi che i tempi saranno brevi. Noi vogliamo radicarci sul territorio, questo è chiaro: ma non possiamo certo aspettare da maggio a ottobre per avere una risposta”. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Centro sportivo Ternana, Tagliavento: “Mi aspettavo tempi più rapidi”. Telefonata con Latini

TerniToday è in caricamento