rotate-mobile
Giovedì, 30 Giugno 2022
Attualità

Ternana, il Centro sportivo è realtà. Via libera dal Consiglio comunale: “Era preferibile un’interlocuzione con i cittadini”

L’assise di Palazzo Spada ha esaminato la variante parziale al Piano regolatore, parte operativa, relativa al comparto di Villa Palma e le contestuali osservazioni

Diciannove voti a favore e nove astensioni. Il Consiglio comunale ha dato via libera alla realizzazione del Centro sportivo della Ternana. Come recitava il punto due all’ordine del giorno l’assise di Palazzo Spada è stata chiamata a deliberare sulla: “Variante parziale al PRG parte operativa comparto di Villa Palma per alienazione ed attuazione del nucleo FD4 di proprietà comunale (3.OP.118). Esame osservazioni e approvazione (proposta prot. n. 82745 del 23.05.2022)”.

Ad illustrare l’atto l’assessore all’urbanistica Federico Cini che ha ricordato: “I primi giorni di marzo abbiamo provveduto all’adozione della variante urbanistica. Questo è il medesimo atto in fase di approvazione. Nell’arco di questi mesi il documento è stato pubblicato sul Bur. Sono pervenute due osservazioni da parte de La società Visione e dal Comitato Tuteliamo Colle dell’Oro. La prima osservazione, ha scontato un parere parzialmente favorevole, e sostanzialmente verteva sulla richiesta di venir meno alla ristrutturazione di Villa Palma, da parte dell’impresa. Andare a modificare l’assetto del comparto – ha osservato Cini - sarebbe stato inopportuno. Avremmo dovuto allungare i tempi poiché, sul quel terreno, insiste una previsione di 40 metri cubi di residenziale e richiede una riflessione profonda da fare. Urge una pianificazione di quell’area e siamo disponibili, anche a partire da domani mattina. Le norme che vigevano fino a ieri – ha precisato l’assessore - continuano ad essere vigenti”.

Diversi gli interventi da parte dei consiglieri presenti: “Avrei preferito una interlocuzione con il Comitato” ha osservato Valentina Pococacio del Movimento cinque stelle. "Non c’è stata possibilità di sospendere l’iter. Altra perplessità permane sul parere parzialmente favorevole, afferente all’osservazione de La società Visione. Di tutte le norme tecniche che rimangono in piedi la richiesta riguarda essenzialmente di stralciare l’obbligo di ristrutturazione di Villa Palma. Necessario portare a compimento l’opera di restyling”.

Sulla stessa lunghezza d’onda il capogruppo di Terni Civica Michele Rossi: “Facciamo un passo in avanti per il Centro sportivo ed uno indietro per Villa Palma. Rimango esterrefatto che la nuova proprietà venga a dire che non gli interessa il restauro”. La capogruppo di Fratelli d’Italia Patrizia Braghiroli: “Credo non sia ammissibile fare illazioni, oppure andare a prendere una palla di vetro e cercare di prevedere il futuro. Questo atto è già stato adottato, ha scontato l’iter delle osservazioni. Sono stati chiariti tutti gli aspetti. Pertanto ben venga un moderno Centro sportivo”.

Infine Francesco Filipponi, capogruppo Pd: "Sono assolutamente a favore della realizzazione del centro sportivo della Ternana, tanto è che ho votato a favore in sede di adozione della variante, vista anche la valorizzazione dell'area, della vocazione sportiva e la diminuzione di cubatura. Ringrazio per questo la società proponente. Al contempo su questa delibera, per la parte di comparto diversa dall'ubicazione del centro sportivo e che quindi non ha a che fare con la richiesta della Ternana, in merito alle osservazioni presentate, avrei ritenuto opportuno un confronto con i portatori di interesse del comitato dei cittadini. Opportuno anche il passaggio, in previsione futura, su Villa Palma, per la quale a nostro avviso deve rimanere la riqualificazione dell'immobile"

Ed ancora: "Auspicavamo che tali tematiche potessero essere già trattate nelle osservazioni, di pari passo alla variante. Seguiremo invece così un nuovo iter per la modifica eventuale delle norme tecniche di piano, per questo l'astensione."

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ternana, il Centro sportivo è realtà. Via libera dal Consiglio comunale: “Era preferibile un’interlocuzione con i cittadini”

TerniToday è in caricamento