Attualità

Ceplast e "I Pagliacci" insieme per donare speranza ai bambini più vulnerabili

La collaborazione fra l'azienda e l'associazione ha portato a una donazione di oltre seimila euro da investire in strumentazione diagnostica per il Santa Maria di Terni

"Nessuno si salva da solo". Questo è il motto che anima da sempre "I Pagliacci" e le collaborazioni che negli anni l'associazione ternana ha instaurato con altri enti no profit e aziende. Durante il periodo delle festività natalizie le iniziative portate avanti dall'associazione sono state tantissime e molte le richieste di collaborazione.

L'ultima in termini di tempo quella stretta con la Ceplast S.p.A., una realtà aziendale del territorio ternano che da tempo ormai si impegna su più fronti per sentirsi parte attiva di missioni dal carattere umanitario. "L’Azienda - si legge in una nota - si prefigge di utilizzare una “plastica” biodegradabile ottenuta da amido di mais, è attenta alle tematiche ambientali e alle innovazioni richieste dal mercato, ha spinto a dirigere la produzione secondo linee guida volte ad ottenere prodotti completamente biodegradabili e compostabili e sull’abbattimento degli “scarti” di produzione, dando vita al primo impianto di rigenerazione volto al recupero totale degli sfridi di produzione".

Già nel mese di Marzo 2020, attraverso l’iniziativa “CeplastNonSiFerma”, è stata donata una barella di biocontenimento all’azienda ospedaliera “Santa Maria”. "L' obiettivo - scrivono dall'azienda - è quello di condividere con la nostra Città il nostro gesto ed il nostro messaggio. Non occorre essere in tanti per realizzare un grande progetto, ma è necessaria la condivisione di una volontà e di un percorso comune".

Con questo spirito, la Ceplast ha scelto "I Pagliacci" per condividere un unico obiettivo: "Vogliamo portare sorrisi ai bambini in difficoltà, ovunque ci sia bisogno di un sorriso”

La donazione, decisamente consistente, è stata di 6100 euro. La cifra ricevuta consentirà a "I Pagliacci" di donare strumenti diagnostici all’Azienda Ospedaliera. Ma non finisce qui: "Stiamo pensando a nuovi progetti per i bambini ricoverati - anticipa il presidente dell'associazione, Alessandro Rossi -. Voglio ringraziare la Ceplast e tutti i suoi dipendenti, l’unione fa la differenza soprattutto in un tessuto sociale come quello attuale".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ceplast e "I Pagliacci" insieme per donare speranza ai bambini più vulnerabili

TerniToday è in caricamento