rotate-mobile
Venerdì, 3 Febbraio 2023
Attualità

Comune di Terni, attentato di Nassiriya: “Vicinanza ed affetto nei confronti dei caduti nelle missioni internazionali”

La cerimonia, svolta in Largo Caduti di Nassiriya ha visto la deposizione di una corona alla base della targa commemorativa e la resa degli onori ai caduti, seguiti dal silenzio

Una cerimonia per commemorare i caduti di Nassiriya, in corrispondenza del diciannovesimo anniversario dall’attentato. Tale iniziativa si è svolta a Terni, nel corso della mattinata di oggi - sabato 12 novembre - alla presenza delle massime autorità provinciali, delle rappresentanze delle forze armate e forze di polizia, dell’associazione nazionale carabinieri e delle associazioni combattentistiche e d’arma. Il 12 novembre 2003 caddero dodici carabinieri, cinque militari dell’esercito, due civili italiani e nove iracheni. Una giornata in ricordo dei caduti militari e civili nelle missioni internazionali di pace.

La cerimonia, svolta in largo Caduti di Nassiriya, ha visto la deposizione di una corona alla base della targa commemorativa e la resa degli onori ai caduti, seguiti dal silenzio. Momenti di commozione hanno caratterizzato la lettura dei nomi delle vittime dell’attentato. Il sindaco Leonardo Latini ed il comandante provinciale carabinieri Davide Milano, hanno rivolto il proprio pensiero ai caduti nelle missioni internazionali di pace esprimendo vicinanza ed affetto alle loro famiglie, sottolineando l’importanza della commemorazione per mantenerne vivo il ricordo nella memoria collettiva.

La cerimonia si è conclusa con la benedizione di Don Alessandro Rossini, parroco della cattedrale di Terni. Il silenzio è stato eseguito dal Professor Antonio Mandosi, docente del Liceo Musicale Angeloni di Terni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Comune di Terni, attentato di Nassiriya: “Vicinanza ed affetto nei confronti dei caduti nelle missioni internazionali”

TerniToday è in caricamento