rotate-mobile
Domenica, 14 Aprile 2024
Attualità

Chef ternano conquista una medaglia ai Campionati italiani di cucina: “Salire sul palco l’emozione più grande”

Il professionista Fabio Duzi Nulli ha ottenuto la medaglia di bronzo nella categoria singolo k1 gourmet

Una competizione nazionale, giunta all’ottava edizione che può contare sulla partecipazione di centinaia di professionisti provenienti da tutta Italia. I ‘Campionati italiani di cucina’ si sono svolti, dal 18 al 20 febbraio, presso Rimini Expo Center Italy. Una rassegna che consente agli chef di potersi cimentare nelle varie prove previste, seguendo una distribuzione specifica. Alla categoria ‘k1 gourmet’ ha aderito Fabio Duzi Nulli che ha ottenuto la medaglia di bronzo, raggiungendo il punteggio necessario per conquistare il prezioso metallo.

Alla nostra redazione di www.ternitoday.it racconta l’esperienza vissuta in Romagna: “Ho partecipato alla gara in programma ieri, martedì 20 febbraio, dopo aver raggiunto la città di Rimini nella giornata antecedente. Alla manifestazione hanno aderito 650 colleghi circa. Sono previste diverse competizioni come ad esempio street food, cucina vegana, gare a gruppi e k1 gourmet. In quaranta minuti occorre preparare il piatto, senza incombere in penalizzazioni che possono inficiare in negativo sul punteggio. I giudici poi valutano molteplici aspetti: gusto, preparazione, pulizia, mise en place”.

Il piatto presentato: “L’ho chiamato ‘Scrigni di mare’ utilizzando le capesante imbottite di fontina, ingrediente obbligatorio, ricoperte con bacon affumicato su una base di fonduta, parmigiano reggiano, broccoli romani e ravanelli. Non è usuale abbinare il formaggio con il pesce. Tuttavia le capesante si prestano così ho dato sfogo alla mia creatività”.

Una preparazione che parte da lontano: “Da circa 5 mesi che preparo la gara romagnola. Il piatto deve rimanere segreto fino alla giornata della competizione, quindi non ho potuto farlo assaggiare ai clienti del ristorante dove lavoro ossia ‘La Locanda nel Bosco’. Ho ricevuto diversi complimenti, da parte dei giudici, per aver valorizzato il gusto della fontina. Inoltre tanti attestati di stima da parte di altri colleghi”.

Un momento topico: “L’emozione di essere chiamato, salire sul palco e togliere il cappello per ricevere la medaglia. Non è la prima volta che partecipo ai Campionati italiani di cucina. Tuttavia ogni volta è un’esperienza molto gratificante”. Trent’anni di professione alle spalle: “Dopo aver lavorato in un altro settore, a 45 anni ho ottenuto il diploma di specialità con il massimo dei voti. Prediligo cucinare con il pesce proprio perché papà aveva una pescheria. La dedica? Una menzione speciale va sicuramente ai clienti del ristorante”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chef ternano conquista una medaglia ai Campionati italiani di cucina: “Salire sul palco l’emozione più grande”

TerniToday è in caricamento