Flaminia, il passo della Somma resta ancora “vietato” ai camion: “Disagi per cittadini e imprese”

Viadotto danneggiato dalla fine di novembre 2019, entro maggio il progetto esecutivo. L’assessore Melasecche: ampia collaborazione con Anas, seguiamo da vicino tutta la vicenda

Il 28 novembre scorso l’Anas, durante i controlli di protocollo, chiuse completamente al traffico la SS 3 “Flaminia” presso il Passo della Somma in quanto erano stati rilevati dei danneggiamenti ai pilastrini costituenti le pile del viadotto lungo 90 metri.  Furono eseguiti subito gli interventi provvisori di ripristino che hanno consentito il 19 dicembre la riapertura a senso unico alternato per le sole autovetture e pochi giorni dopo, sempre per le sole autovetture, il doppio senso di marcia.

“L’Anas ci ha comunicato che, per un criterio di precauzione, non può riaprire al traffico pesante la SS 3 Flaminia presso il Passo della Somma in quanto i risultati definitivi delle prove di laboratorio in corso verranno forniti al progettista e solo quando sarà disponibile il progetto esecutivo, presumibilmente entro maggio, sarà possibile procedere con l’intervento di consolidamento delle fondazioni con un rinforzo degli elementi verticali e orizzontali dell’impalcato”.

È quanto comunica l’assessore regionale alle infrastrutture e viabilità Enrico Melasecche, che aggiunge “il cronoprogramma dei lavori e la data di possibile ripristino del traffico pesante, oggi dirottato in Valnerina con disagi della popolazione e degli utenti, verrà comunicato successivamente, non appena possibile”.

In gennaio sono state avviate le indagini geognostiche, geofisiche e geomeccaniche al fine di definire natura e geometrie dei terreni presenti al di sotto della fondazione delle spalle del viadotto oltre alla caratterizzazione dei materiali costituenti l’opera d’arte.

“Nell’ambito del rapporto di ampia collaborazione fra Regione e Anas – conclude l’assessore Melasecche -, considerato che giungono dalle associazioni di categoria e dai singoli cittadini sollecitazioni in proposito, non mancheremo di seguire da vicino l’iter come per tutte le altre opere stradali progettate e in corso in Umbria”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La protesta a Terni contro le restrizioni del Dpcm. Il corteo da piazza Tacito a Palazzo Spada: "Libertà"

  • Coronavirus, prove tecniche di un nuovo lockdown. E a Terni tornano le file ai supermercati

  • Nuova ordinanza restrittiva: “Chiusura domenicale dei centri commerciali e attività di vendita. Limitazioni per cerimonie e stop allo sport”

  • Coronavirus, sospese le lezioni per un’altra scuola di Terni tranne per una classe: “Una mattinata particolare”

  • "Indossate la mascherina str..zi”: delirio e risate a Radio Deejay. Lo spot in ternano di Francesco Lancia in soccorso del Governo

  • Il racconto di una mamma: la maestra di mio figlio è positiva al Covid, ecco tutto quello che non funziona nel sistema

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TerniToday è in caricamento