Chiusure, calo della clientela, ferie e sospensioni: le attività gestite da orientali a Terni in grande sofferenza

Diversi gli annunci comparsi all'esterno delle attività. Gli effetti del Coronavirus colpiscono in modo inequivocabile

foto negozio

E’ un momento particolarmente delicato, soprattutto per chi gestisce delle attività legate a commercio e turismo. Stamattina avevamo fatto il punto della situazione con la titolare di un’agenzia di viaggi. Nel pomeriggio odierno un piccolo viaggio per accertarci se gli effetti del Coronavirus stanno provocando (purtroppo) delle conseguenze anche all'interno dei pubblici esercizi.

Chiusure, sospensioni e ferie

La risposta, in parte, è stata affermativa. Non tutte le attività gestite da orientali comunque hanno abbassato la saracinesca. C’è qualcuno infatti che prosegue compresibilmente a fare il proprio lavoro mettendosi a disposizione della clientela. Spiccano però alcuni cartelli piuttosto significativi. Segnaliamo un bel gesto, compiuto da una famiglia anonima che ha attaccato un cartello in segno di solidarietà nei confronti dei proprietari di un noto ristorante del centro. Gli stessi avevano infatti comunicato la chiusura temporanea del locale, sospensione dettata dal forte calo della clientela.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Poco più sotto è stato scritto: “Purtroppo l’eccesso di informazione globale ha rinfocolato mai sopite superstizioni. Nel ‘600 si accusavano gli untori di propagare la peste; dopo quattro secoli vengono presi di mira i cinesi per i contagi da Coronavirus. Non è cambiato niente! E pensare che credevamo che la scienza ci avrebbe liberato dai pregiudizi. Vi auguriamo che possiate superare al presto questi momenti difficili per tornare a frequentarvi”. Ci sono attività che hanno comunicato la chiusura per ferie (quindici giorni in alcuni casi) con una speranza: tornare progressivamente alla normalità. Non solo ristoranti ma anche, ad esempio, un negozio di parrucchieri. Insomma una grande sofferenza che si constata a più riprese.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: “Siamo a Terni e non in qualche paese lontano da noi”. La foto scattata all’ospedale fa il giro del web

  • Nuova ordinanza restrittiva: “Chiusura domenicale dei centri commerciali e attività di vendita. Limitazioni per cerimonie e stop allo sport”

  • Coronavirus, sospese le lezioni per un’altra scuola di Terni tranne per una classe: “Una mattinata particolare”

  • "Indossate la mascherina str..zi”: delirio e risate a Radio Deejay. Lo spot in ternano di Francesco Lancia in soccorso del Governo

  • Arriva il dpcm di Conte, ma è scontro con le regioni. La Tesei pensa a un'ordinanza restrittiva

  • Raccordo Orte-Terni, si apre voragine sulla carreggiata: traffico in tilt ed intervento del personale Anas

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TerniToday è in caricamento