Ciclabile via Lungonera, il Comune va avanti: "Tutto secondo le norme"

Dopo la protesta dei commercianti della via che contestano il progetto, l'assessore Salvati puntualizza le motivazioni del Comune: tutto secondo le norme e il Pums, piano di mobilità sostenibile

“Abbiamo garantito grandi spazi per il carico e scarico merci ai commercianti, studiando tutto senza che si creino ingorghi di traffico e soprattutto a norma di legge, dunque procediamo”. Il Comune va avanti, la pista ciclabile di via Lungonera Savoia sarà fatta così come è stata prevista nel progetto, parola dell’assessore all’Ambiente Benedetta Salvati che questa mattina, insieme al collega con delega al Commercio Stefano Fatale, si è precipitata sul posto in questione per una protesta sollevata dagli operatori economici della via da mesi sul piede di guerra della pista ciclabile che, a loro dire, sarebbe troppo larga rispetto a quella per i veicoli, creando disagi non indifferenti. “Sono rispettati tutti gli standard previsti dalla legge e del Codice della strada  - replica la Salvati – secondo le norme sarebbe possibile ridurre da 2 metri e mezzo a due metri l’attuale ampiezza della ciclabile ma solo in presenza di ostacoli tecnici che qui non sussistono”. Il cantiere quindi non si ferma e non si cambia progetto.

I commercianti però puntano i piedi e criticano la carenza di spazi che, a loro dire, non consentirebbe neppure la fermata dei veicoli per il carico e lo scarico delle merci e anche dei clienti, creando un danno ai negozi della via.

I commercianti hanno così bloccato l’avanzamento del cantiere attraverso il posizionamento di un paio di veicoli lungo la ciclabile. Sul posto sono giunti pure la polizia Locale e gli agenti della questura. “La carreggiata è stretta e la pista è troppo larga - dicono - ci sono problemi quando l’Asm viene a ritirare i rifiuti o passano mezzi grandi come gli autobus”. La pista però sarà come da progetto “C’è un nuovo modello di città – precisa la Salvati – che ricalca il Pums, piano di mobilità sostenibile, che darà una nuova immagine a Terni per renderla più vivibile da tutti nel rispetto dell’ambiente”.

LA REPLICA DEL PD

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Quanto avvenuto questa mattina in via lungonera poteva essere evitato. Come gruppo consiliare del PD teniamo a ricordare, consapevol dell'importanza ai fini ambientali anche della mobilità alternativa, che la pista ciclabile è stata inserita nel maggio 2016 dalla precedente amministrazione nel programma di agenda urbana, in accordo con il comune di Narni e finanziata poi nel maggio 2019 da una delibera della precedente giunta regionale di centrosinistra. Prima della approvazione del progetto esecutivo che delinea i dettagli del tracciato, attraverso appositi incontri in commissione e sopralluoghi, abbiamo provato a correggere con apposite proposte alcuni aspetti relativi alle metrature limitate. La proposta di variante successivamente presentata è stata ritenuta non accoglibile. Al primo scarico merci si è verificato l'ingorgo che temevamo. Con un approccio maggiormente inclusivo si sarebbero potute tenere insieme le diverse istanze nel rispetto dell'obiettivo della promozione della ciclabilità e della tutela ambientale collegata".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La protesta a Terni contro le restrizioni del Dpcm. Il corteo da piazza Tacito a Palazzo Spada: "Libertà"

  • Coronavirus, prove tecniche di un nuovo lockdown. E a Terni tornano le file ai supermercati

  • Incidente su via Battisti. Un motociclista falciato e portato con urgenza al pronto soccorso

  • Coronavirus, ordinanza restrittiva di ‘Halloween’: spostamenti solo motivati da autodichiarazione. Chiudono le scuole

  • “Angeli” in corsia nell’ospedale di Terni, la lettera: “Grazie per l’assistenza e la disponibilità verso nostra madre”

  • Coop contribuisce a combattere il Coronavirus: “Abbassato il prezzo delle mascherine chirurgiche in vendita nei negozi”

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TerniToday è in caricamento