Collescipoli, degrado e sistema fognario sovraccarico: “Interventi a breve”. La frazione invasa da piccioni e sporcizia

L’assessore Salvati, nella persona del responsabile di ufficio Federico Nannurelli, risponde alle osservazioni del capogruppo di Senso Civico Alessandro Gentiletti

foto mura Collescipoli

Un piccolo gioiello che versa in condizioni di semiabbandono, nonostante l’impegno continuo dei volontari. Il capogruppo di Senso Civico Alessandro Gentiletti, nel periodo di lockdown, aveva presentato un’interrogazione a risposta scritta rivolta agli assessori preposti Benedetta Salvati e Giovanna Scarcia. Nonostante tale periodo sia stato fortunatamente superato alcune criticità permangono. Il consigliere si era attivato a seguito di segnalazioni da parte di alcuni residenti, i quali lamentavano scarsa attenzione nei confronti di alcune vie cittadine, ampiamente dissestate. Inoltre anche il sistema fognario appariva sovraccarico con contestuali cattivi odori provenienti dal sottosuolo.

Una delle problematiche che affligge Collescipoli è quella relativa alla presenza dei piccioni i quali producono sporcizia ed immondizia ovunque. Dalle segnalazioni riportate da Gentiletti era stato riscontrato il rischio di trasformare la strada, in prossimità del vecchio e nuovo impianto sportivo, in un teatro di discariche abusive. Infine focus sulle mura cittadine e la florida vegetazione sempre più consistente, all’esterno del centro abitato.

Interventi a breve per sistema fognario e mura

L’assessore Benedetta Salvati, a tal proposito, nella persona del responsabile Federico Nannurelli ha risposto ad alcuni quesiti sollevati: “Relativamente al sovraccarico del sistema fognario ed ai cattivi odori e miasmi che proverrebbero dallo stesso si provvederà ad eseguire dei controlli coinvolgendo il Servizio Idrico Integrato che è il gestore di tutto il sistema fognario del Comune di Terni”. Novità sono previste anche per le mura di Collescipoli dato che: “nell’ambito dei cantieri scuola è stato attuato un complesso intervento definito per stralci.

Appena sarà possibile reperire le risorse si interverrà. Il cantiere scuola è stato scelto perché le mura non sono di proprietà pubblica, ancorché bene di interesse storico culturale, si potrà osservare che salvo alcune particelle intestate al Comune la maggiore estensione è intestata ad una moltitudine di soggetti privati”.

LE FOTO SCATTATE A COLLESCIPOLI

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Umbria zona gialla: nuove misure in arrivo per allentare le restrizioni

  • Morte dell’avvocato Proietti, è il giorno del dolore: l’abbraccio della città

  • Apre i battenti “Nena, officina creativa”: “Così la mia vita ricomincia a cinquant’anni”

  • Riaperture domenicali per i negozi e il ritorno a scuola per le II e III medie. L'ordinanza della presidente Tesei

  • Tragedia ad Amelia, ritrovato corpo senza vita di un giovanissimo. Indagano i carabinieri

  • Morte Proietti, l’abbraccio dei colleghi: adunata davanti al tribunale di Terni.

Torna su
TerniToday è in caricamento