rotate-mobile
Domenica, 21 Aprile 2024
Attualità

La cultura fa rete: “Fino a dieci euro di risparmio per il biglietto combinato di Caos, cascata delle Marmore, Hydra e Carsulae”

Al via l’iniziativa che coinvolge quattro realtà del territorio ternano. A partire dal prossimo lunedì 8 agosto sul sito della cascata delle Marmore sarà possibile scegliere la soluzione ideale

Una serie di combinazioni per consentire di visitare quattro realtà del territorio ternano, fruendo di una speciale scontistica. L’iniziativa ‘La cultura fa rete’ è stata presentata stamattina, venerdì 5 agosto, nella sala dell’orologio del Caos, alla presenza di Chiara Ronchini ossia la coordinatrice del Museo Caos, dell’assessore alla cultura Maurizio Cecconelli, di Silvio Piorigo in rappresentanza del gestore della cascata delle Marmore. Inoltre di Alessandro Capati per il museo Hydra e Manila Cruciani della cooperativa Amodì servizi educativi. Sono dunque quattro le realtà interessate: cascata delle Marmore, museo d’arte Moderna e Contemporanea Aurelio De Felice e Museo Archeologico Claudia Giontella, Area archeologica di Carsulae e museo Hydra. A trainare il sito naturalistico per eccellenza grazie all’enorme visibilità che detiene oltre naturalmente il numero di visitatori, provenienti da tutto il mondo.

Ad inaugurare la conferenza stampa Chiara Ronchini: “L’obiettivo è essere attrattivi e mostrare le bellezze del nostro territorio. Mettere insieme tutte le realtà è sinonimo di forza”. Nei prossimi giorni poi le combinate verranno estese ulteriormente alla foresta fossile di Dunarobba, musei di Amelia, il museo di Ferentillo, Palazzo Cesi ed il Museo Diocesano di Terni.

L’assessore Maurizio Cecconelli ha dichiarato: “Un passo importante compiuto sul quale si è lavorato molto. Ci concentriamo sui poli museali della città, al momento, sfruttando il principale attrattore della cascata delle Marmore. Vogliamo lanciare un unico messaggio. La cascata non è completamente estranea al territorio anzi c’è una città intorno che offre delle attrattive. La visione unica accresce il valore culturale”.

Alcune delucidazioni tecniche fornite da Silvio Piorigo: “Le combinazioni a due, a tre o a quattro consentono di visitare la cascata, perno di questo accordo, con le altre realtà. L’offerta dunque prevede il biglietto al costo di otto euro se combinato almeno con una delle altre location da visitare. E’ dunque possibile spendere ad esempio 12 euro per due differenti posti. Complessivamente, per tutti e quattro, venti euro invece che trenta con un risparmio di dieci euro totali”. Ulteriore preziosa precisazione: “Il portale della cascata computa 400 mila nuovi utenti in un anno, di cui metà entrano nello store. Tale offerta che a breve verrà pubblicata integralmente, avrà una rilevante visibilità. Entro lunedì 8 agosto dovrebbe essere tutto online. Inoltre inseriremo delle mappe ed approfondimenti, dal punto di vista turistico”.

Spazio ad Alessandro Capati che ha espresso la propria soddisfazione per il risultato raggiunto: “La storia della cascata è la storia della nostra città. Questa proposta ci consente di essere inseriti nel canale della promozione e nell’offerta turistica. Paghiamo un po' il posizionamento, da un punto di vista della collocazione di Hydra. Questa soluzione spero dia un grosso slancio all’attività. Vorremmo diventare anche un infopoint per tutte le attività del territorio”. Infine Manila Cruciani di Amodì: “Proponiamo un’offerta variegata da presentare a tutti i pubblici museali. Abbiamo collaborato ad esempio con Hydra. Ci piace parlare di identità, contaminazioni, di responsabilità, la capacità di sapere rispondere ad un bisogno sociale”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La cultura fa rete: “Fino a dieci euro di risparmio per il biglietto combinato di Caos, cascata delle Marmore, Hydra e Carsulae”

TerniToday è in caricamento