Attualità

Comune di Terni, concorso per diciotto istruttori di vigilanza a tempo indeterminato: le novità per la selezione

Il bando è stato pubblicato lo scorso 26 gennaio ed il termine ultimo di presentazione delle domande è scaduto il 25 febbraio. Tuttavia a causa della pandemia non è stato possibile svolgere le prove

foto Giacomo Sirchia

Diciotto posti per istruttori di vigilanza, rientranti nel piano triennale di fabbisogno del personale del comune di Terni. L’amministrazione comunale, attraverso una determina firmata dal dirigente Francesco Saverio Vista, comunica le novità concernenti la selezione propedeutica alle assunzioni, con rapporto a tempo pieno ed indeterminato.

Preselezione

Come si evince dall’interno della determina, ed era già stato evidenziato in precedenza dall’assessore al personale Giovanna Scarcia: “Qualora il numero di candidati ammessi con riserva sia oltre il numero di ottanta, l’amministrazione sottoporrà i candidati ad una prova preselettiva consistente nella soluzione, in un tempo predeterminato, di una serie di quesiti a risposta multipla, sulla base delle materie oggetto delle prove di esame, sulla preparazione generale e sulla soluzione di problematiche concernenti il ragionamento logico”. L’ammissione riguarderà tutti i candidati classificatisi entro i primi ottanta posti della graduatoria, all’esito della prova, nonché quelli eventualmente posizionati eventualmente pari merito all’ottantesimo posto.

Procedura di valutazione

I candidati ammessi con riserva al concorso, a seguito della preselezione menzionata, saranno invitati a sostenere le prove di esame che si articoleranno in efficienza fisica, prova scritta e prova orale. Per la prima citata i candidati dovranno presentarsi muniti di: “Idoneo abbigliamento e consegnare un certificato valido di idoneità all’attività sportiva agonistica per l’atletica leggera”. Due le prove previste: piegamento sulle braccia (per gli uomini il minimo previsto è di quindici; per le donne dieci) e corsa di mille metri (da completare entro cinque minuti per gli uomini e sei per le donne). Il mancato superamento, anche di solo uno dei due esercizi obbligatori, determina un giudizio di non idoneità.

Successivamente è prevista la prova scritta riguardante i seguenti argomenti: diritto amministrativo, nozioni di diritto e procedura penale, sistema delle violazioni amministrative. Nella prova orale spazio a elementi di diritto costituzionale, diritti e doveri e responsabilità dei dipendenti comunali, disposizioni per la prevenzione e la repressione della corruzione e dell’illegalità e la promozione della trasparenza nella pubblica amministrazione; normativa in materia di tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavori e normativa sulla privacy. Infine verrà accertata la conoscenza della lingua straniera scelta dal candidato e l’accertamento della conoscenza delle apparecchiature e delle applicazioni informative più diffuse.

Per ulteriori dettagli ed informazioni basta scaricare il documento consultabile nella sezione dell’albo pretorio e disponibile anche qui sotto:

istruttori

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Comune di Terni, concorso per diciotto istruttori di vigilanza a tempo indeterminato: le novità per la selezione

TerniToday è in caricamento