rotate-mobile
Giovedì, 1 Dicembre 2022
Attualità

Comune di Terni: “Bici e scooter elettrici per agevolare ed instaurare un rapporto diretto tra agente della polizia locale e cittadino”

L’assessore Giovanna Scarcia: “Vorremmo offrire un servizio di prossimità andando così a monitorare diverse zone della città”

Una città al passo con i tempi, la contestuale ambizione di evolversi e progredire, sfruttando le occasioni a disposizione. L’assessore Giovanna Scarcia detiene delle deleghe di notevole importanza come risorse umane, polizia locale, digitalizzazione, innovazione e viabilità, soprattutto in questo momento così particolare. I progetti del Prnn, lo sviluppo delle attività digitali, la necessità di rispondere ai bisogni dei cittadini e soprattutto cercare di ovviare alle molteplici criticità contingenti. in diversi frangenti, ad esempio, l’assessore ha spesso sottolineato il bisogno di intervenire sull’organico in dotazione alla polizia locale. Destinare degli strumenti tecnologici adeguati, implementare il numero di agenti, cercando di far leva sulle risorse a disposizione.

Alla redazione di www.ternitoday.it – a tal proposito – dichiara: “L’organico effettivo del corpo è pari a 88 dipendenti anche se, non tutti sono idonei a svolgere i servizi esterni. Per i parametri della LR 1/2005 - uno ogni 700 abitanti – ce ne dovrebbero essere 155. Dopo aver proceduto alle assunzioni l’età media è attualmente pari a 55 anni. Alle criticità emerse abbiamo risposto implementando l’organico e dotando gli agenti di strumentazioni adeguate. In previsione della prossima primavera – sottolinea Giovanna Scarcia – vorremmo mettere a disposizione degli agenti delle bici elettriche. Un progetto sperimentato in altre città che ha riscosso un ottimo successo. L’intento è quello di offrire un servizio di prossimità, consentendo di istaurare un rapporto diretto tra vigile e cittadino. Contestualmente stiamo lavorando anche per inserire anche degli scooter elettrici, andando a monitorare così le zone centrali e della semiperiferia cittadina”.

La previsione: “Nel prossimo piano di fabbisogno vorrei aumentare il personale esterno, magari computando qualche assunzione nella categoria C. Il percorso prevede delle tempistiche da rispettare che non sono immediate. Siamo nella fase della costruzione del piano, in vista del prossimo anno”. Per ciò che concerne il 2022: “Avevamo messo in cantiere 36 assunzioni a tempo indeterminato e 14 a tempo determinato, per poter sviluppare i progetti del Pnrr. Ai 36 si sono aggiunti sei profili per assistenti sociali coordinatori, più un geometra ai lavori pubblici. Sono dunque dieci i bandi di concorso portati a compimento, più un undicesimo che riguarda Arpal. Poiché alcune progettualità sono molto trasversali – aggiunge l’assessore – per il personale Pnrr prevendiamo di dar vita ad un gruppo di lavoro, composto da sette assunti, assistiti da un referente e da un dirigente di coordinamento”.

Il processo di modernizzazione prosegue per il Comune di Terni: “Sottoscriveremo un accordo con altri quattro Comuni dell'Umbria per la creazione di una piattaforma unica per la smart city, frutto di laboratori e approfondimenti tecnici. Innovazione e transizione digitale sono elementi imprescindibili per lo sviluppo del territorio. Senza dimenticare la digitalizzazione dei titoli edilizi che concerne il periodo risalente tra il 1973 e 1992”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Comune di Terni: “Bici e scooter elettrici per agevolare ed instaurare un rapporto diretto tra agente della polizia locale e cittadino”

TerniToday è in caricamento