menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
foto di repertorio

foto di repertorio

Comune di Terni, l’opera ‘Fonte’ abbandonata. La richiesta: “Ripristinare l’opera d’arte”

Il consigliere e capogruppo di Terni Civica Michele Rossi: “Il percorso artistico creato nel corso degli anni andrebbe fatto conoscere e valorizzato molto di più”

Si chiama ‘Fonte’ ed è un’opera d’arte di Giovanna De Sanctis, artista molto conosciuta sia in Italia che all’estero. Collocata in una vasca in viale della Rinascita, nella parte superiore al parcheggio interrato, da molti anni versa in stato di abbandono. Se ne è occupato Michele Rossi, capogruppo di Terni Civica, il quale ha presentato un atto di indirizzo rivolto al primo cittadino Leonardo Latini ed all’esecutivo.

Il capogruppo ha premesso: “Che nel corso degli anni diverse opere d’arte moderna sono state inserite nel tessuto urbano cittadino, tanto da creare un vero e proprio percorso artistico che andrebbe fatto conoscere e valorizzato molto di più. Percorso che inizia fin dall’ingresso della città con l’opera “Hyperion” di Miniucchi a Piazzale dell’acciaio per poi continuare con altre importanti opere a firma di Lorenzetti, Maraniello, Pomodoro, Mattiacci, Giacobini, Mastroianni e molti altri”.

Entrando nel merito dell’atto il consigliere afferma che: “Il ripristino dell’originaria funzionalità della fontana - dalle sculture le quali riproducono delle mani zampillava l’acqua - potrebbe essere realizzato attraverso l’impegno della partecipata Ternireti, che recentemente con apposita delibera consiliare ha in gestione e manutenzione gli spazi verdi di Viale della Rinascita adiacenti alla fontana in questione. Da contatti informali – osserva Rossi - vi è era questa disponibilità e volontà ma la spesa da sostenere secondo preventivo (forse ripristino della pompa dell’acqua e dell’impianto) risulta significativa e questo sta ritardando l’intervento. L’impegno che rivolte a sindaco e giunta – conclude il consigliere – è quello di: “Attivarsi quanto prima, magari anche con il coinvolgimento di altri soggetti utili, per il ripristino dell’opera d’arte in questione”

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TerniToday è in caricamento