rotate-mobile
Martedì, 25 Giugno 2024
Attualità

Bilancio, tempi stretti per il voto: la prefettura tiene d’occhio Palazzo Spada

Dopo il passo falso dell’ultima seduta del consiglio, la giunta deve chiudere la partita entro il 31 luglio

Il passo falso nell’ultima seduta del consiglio comunale, dove è mancato il numero legale, costringe la giunta ad accelerare sul voto del bilancio. Il 31 luglio infatti scade il termine per l’approvazione del documento economico e finanziario dell’amministrazione ed entro quella data il presidente del consiglio comunale, Francesco Ferranti, punta a programmare una nuova seduta. Da regolamento, se il bilancio non venisse approvato entro la scadenza, ecco che la prefettura scriverebbe al Comune dando un ulteriore ultimatum a venti giorni. 

Uno scenario che però Palazzo Spada punta ad evitare: da norma il consiglio può essere convocato entro cinque giorni, un termine al momento non perseguibile però, visto che l’ultimo giorno disponibile è venerdì. Ma a disposizione della presidenza del consiglio c’è anche la convocazione di una seduta urgente, da programmare entro 24 ore, per un motivo urgente. E l’approvazione del bilancio è uno dei motivi per cui questa procedura potrebbe essere richiamata. La prefettura quindi aspetta di capire quali saranno le mosse del Comune. Il nodo da sciogliere, per la maggioranza, è capire chi sarà presente al voto del bilancio, dopo le assenze registrate lunedì pomeriggio.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bilancio, tempi stretti per il voto: la prefettura tiene d’occhio Palazzo Spada

TerniToday è in caricamento