rotate-mobile
Attualità

Terni, canile di Colleluna: “Associazione ‘Grandi Amici’ indebitamente estromessa dopo oltre trent’anni di volontariato”

La sala della biblioteca comunale ha ospitato la conferenza stampa alla presenza dei rappresentanti di Grandi Amici Odv, Enpa Terni, M.A.R.E. Movimento antitraffico randagi in Europa

“Il benessere e la tutela degli animali, laddove le associazioni di volontariato che da sempre proprio di questo si occupano, vengono tenute fuori dal canile di Colleluna”. Nel corso della mattinata di oggi, mercoledì 24 gennaio, si è svolta una conferenza stampa alla presenza dei rappresentanti di Grandi Amici Odv, Enpa Terni, M.A.R.E. Movimento antitraffico randagi in Europa.

Diversi i tempi sviluppati durante l’iniziativa che riguardano gli amici a quattro zampe. Focus sul canile di Colleluna ed altri argomenti di cui ne è stata data contezza durante la conferenza. Le associazioni, infatti, a tal proposito segnalano che: “I volontari esprimono forte preoccupazione con riferimento ad alcune modalità di gestione del canile, anche alla luce degli ultimi avvenimenti. A seguito della nostra attività di volontariato, finalizzata alla tutela del benessere animale così come previsto dalla legge, siamo venute a conoscenza di alcune movimentazioni di cani che risulterebbero anomale e/o non conformi alla normativa vigente”.

Ed ancora: “Abbiamo riscontrato la difficoltà, se non addirittura l’impossibilità di effettuare i cosiddetti controlli post affido, mirati a verificare la condizione di benessere degli animali adottati”. Le associazioni invitano a: “Prendere visione dell’articolata relazione prodotta dalla quarta commissione vigilanza e controllo nella quale, contrariamente a quanto affermato dal sindaco Bandecchi nel corso del Consiglio comunale, risalente allo scorso 8 gennaio, è stata accertata la legittimità ad operare all’interno del canile comunale dei volontari iscritti all’associazione ‘Grandi Amici’, indebitamente estromessa dopo oltre trent’anni di volontariato”.

A tal proposito le associazioni chiedono: “Il reintegro di ‘Grandi Amici’ nel canile di Colleluna. L’effettività del diritto di accesso, previsto dalla legge, spettante ai volontari dell’Enpa. I chiarimenti in merito alle modalità ed alle condizioni di ingresso, da parte dei visitatori, durante l’orario di apertura al pubblico. Infine l’applicazione della norma prevista dal Testo Unico regionale che prevede, da parte delle Usl, della possibilità di avvalersi della collaborazione delle associazioni protezioniste per compiere i controlli post affido”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terni, canile di Colleluna: “Associazione ‘Grandi Amici’ indebitamente estromessa dopo oltre trent’anni di volontariato”

TerniToday è in caricamento