rotate-mobile
Mercoledì, 17 Aprile 2024
Attualità

Ospedale di Terni, Andrea Casciari: “La percezione dell’utenza delinea un profilo di eccellenza”

Il direttore generale dell’azienda ospedaliera commenta i dati illustrati dall’istituto Sant’Anna di Pisa nel corso della mattinata

Una valutazione complessiva sui dati illustrati dall’istituto Sant’Anna di Pisa, nel corso dell’evento svoltosi al palazzo del Broletto di Perugia, in occasione di un incontro con le Direzioni aziendali e con il personale sanitario delle quattro aziende umbre. Il direttore generale dell’azienda ospedaliera di Terni Andre Casciari ha commentato ciò che è emerso nel confronto di stamattina, martedì 5 marzo.

La prima valutazione: “Nonostante l’ospedale di Terni sia perennemente in uno stato di sovraffollamento, la percezione dell’utenza relativamente alla interazione con il personale delinea un profilo di eccellenza. Ci sono ovviamente aspetti migliorabili, in particolare quelli relativi alla vetustà della struttura. La rilevazione dell’istituto Sant’Anna di Pisa - spiega Casciari - è fondamentale per comprendere al meglio la reale condizione dell’azienda ospedaliera Santa Maria di Terni, dando informazioni corrette e puntuali. L’Azienda Ospedaliera di Terni è azienda pilota nella Regione Umbria per lo studio Patient-Reported Experience Measures, da me fortemente voluto proprio per poter ricevere una immagine oggettiva del nostro ospedale da parte di chi è realmente deputato a raccogliere questa tipologia di dati e adottare, sulla base dei risultati ottenuti, le conseguenti azioni di miglioramento”.

Alcune precisazioni: “Lo studio infatti consiste nella rilevazione tempestiva e continuativa della percezione dei pazienti che hanno vissuto in prima persona l’esperienza del ricovero. L’Azienda è entrata a far parte del network a luglio 2023 e dopo solo pochi mesi emerge come, nonostante l’ospedale di Terni sia stato in una situazione di sovraffollamento, la percezione dell’utenza relativamente alla interazione con il personale e alla qualità dell’assistenza delinea un profilo di eccellenza. Ci sono ovviamente aspetti migliorabili - osserva - alcuni che verranno tempestivamente aggrediti, altri come quello relativo alla vetustà della struttura, che richiede tempi più lunghi, sottolineando comunque che è in atto il lavoro per dotare il territorio di un nuovo ospedale”.

Ed ancora: “Sono molto soddisfatto anche della graduatoria Newsweek, classifica che non va dal migliore al peggiore ma che considera i migliori 131 ospedali italiani su un totale di 1041 presidi, anche in considerazione del fatto che quando è stata redatta non era ancora attiva l’integrazione con la USL Umbria2, in particolare con l’ospedale di Narni, che ci ha permesso di decongestionare di molto l’ospedale di Terni. Sulla base dei dati considerati, la nostra Azienda è al 108° posto con un punteggio del 71,36%. Il migliore ospedale italiano della classifica ha un punteggio del 93,57% e poi dall’8° posto fino al 129° sono tutti compresi tra l’80% e il 70%”.

Dati a confronto: “Si palesa quindi che lo scarto tra le posizioni è davvero minimo: tra il 72,3% e il 71,3%, con uno scarto di 1%, ci sono 31 posizioni e tra la nostra posizione nella classifica dell’anno scorso e quella di quest’anno la differenza è di uno 0,44%. Riguardo alla valutazione degli utenti i dati del portale Micuro.it provengono dalla rassegna di recensioni online eseguite dai pazienti spontaneamente e non invece da una statistica professionale, basata su metodo scientifico, che abbia previsto di contattare direttamente i pazienti che hanno di recente sperimentato il ricovero e raccoglierne l’effettivo feedback, come illustrato in data odierna dall’istituto Sant’Anna e alla quale in pochi mesi hanno aderito più di 2253 pazienti. Riguardo infine al volume dei casi trattati - conclude Casciari - la classifica di quest’anno fa riferimento in realtà al 2022, anno in cui si risentiva ancora fortemente delle criticità collegate alla pandemia e il volume dei casi trattati era per forza di cose ridotto”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ospedale di Terni, Andrea Casciari: “La percezione dell’utenza delinea un profilo di eccellenza”

TerniToday è in caricamento