rotate-mobile
Domenica, 21 Aprile 2024
Attualità

Terni, una ‘macchia’ gigantesca invade il Nera: le due facce opposte dello stesso fiume GALLERIA FOTOGRAFICA

La differenza è stata notata da diversi cittadini che passavano nella zona della Prua. Le immagini scattate nel pomeriggio

Una differenza notevole, visibile ad occhio nudo. E’ quanto emerge dalla congiunzione del Nera, all’altezza della Prua. Potremmo definirla una sorta di ‘macchia’ gigantesca dal colore verde chiaro, così limpido che stride notevolmente con l’altra parte del fiume, dalla classica colorazione. Diverse persone si sono fermate ad osservare tale anomalia, riscontrabile per diverse decine di metri prima di disperdersi all’altezza di ponte Garibaldi.

Fiume Nera

La duplice colorazione è così evidente che ha destato curiosità da parte di chi ha constatato da vicino tale differenza. La ‘macchia’ infatti cammina lentamente dall’ala destra del fiume per poi confondersi e ‘nascondersi’. Le immagini sono state scattate nel primo pomeriggio di oggi, alle 15.30 circa.

Il commento dell'assessore Mascia Aniello: "In merito alla particolare colorazione del fiume Nera notata oggi dai passanti, si ricorda che nella tratta dalla tonalità smeraldo confluiscono i torrenti Serra-Tescino, nonché le depurazioni AST. Il fenomeno osservato potrebbe essere riconducibile al riflesso della luce su acque particolarmente cariche. Tuttavia abbiamo già chiesto i campionamenti e attendiamo i relativi esiti". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terni, una ‘macchia’ gigantesca invade il Nera: le due facce opposte dello stesso fiume GALLERIA FOTOGRAFICA

TerniToday è in caricamento