Conte firma il nuovo DPCM: locali chiusi entro mezzanotte, quarantena da 14 a 10 giorni e feste in casa massimo in 6 persone

Nella notte fra il 12 e il 13 ottobre, il presidente Conte e il ministro Speranza hanno firmato il nuovo DPCM. Stretta sugli orari degli esercizi pubblici e sui raggruppamenti privati. Niente gite scolastiche e quarantena che scende da 14 a 10 giorni.

La firma del presidente Conte e del ministro della salute Speranza sul nuovo dpcm, attesa dopo l'ok delle regioni, è arrivata poco dopo la mezzanotte del 13 ottobre e reca le misure anticontagio che resteranno in vigore per un mese fino al 13 novembre. 

Tutte le novità

Tra le misure adottate spicca la raccomandazione all'utilizzo delle mascherine anche in casa, in presenza di non conviventi, la chiusura dei locali a mezzanotte e il limite massimo dei partecipanti ad una festa privata a sei unità. Nel testo non viene menzionata esplicitamente l'obbligatorietà dello sbarramento ma è sconsigliato farle in misura maggiore a 6.

Stop al calcetto o comunque a tutti gli sport di contatto ma a livello amatoriale, gite scolastiche sospese. Chiusura dei locali entro la mezzanotte e divieto di sosta e consumazione all'esterno dei locali dopo le 21.00 ad eccezione del servizio al tavolo.

Le cerimonie civili e religiose - matrimoni, cresime e battesimi - possono svolgersi con la presenza di non oltre trenta persone. Massimo 1.000 spettatori per gli eventi e 200 al chiuso, comunque nel limite del 15% della presenza di stadi e palazzetti. Stessi parametri per teatri, cinema e concerti.

La misura di isolamento obbligatorio, ossia la quarantena, durerà non più 14 ma 10 giorni. Stop al doppio tampone. Tra le altre misure adottate nel decreto viene introdotto lo smart working per i dipendenti pubblici al 70% dell'orario di lavoro ordinario. 

SCARICA IL NUOVO DPCM

Allegati

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si tornerà in "zona arancione". Domani l'ordinanza che farà retrocedere l'Umbria

  • Lutto a Terni, è scomparso Mauro Moretti noto ristoratore di una storica attività del territorio

  • Esce dall'auto e poco dopo si accascia a terra e muore. Un sabato pomeriggio drammatico a Ferentillo

  • Da San Gemini alla Siberia, la storia d’amore e l’annuncio di Lorenzo Barone: “Mi sposo con Aygul”

  • Terapie intensive, ricoveri ordinari e indice Rt: ecco perché l’Umbria rischia il “cartellino” arancione

  • Tragedia ad Arrone, muore una giovane mamma: “Siamo tutti sotto choc, increduli e scossi”

Torna su
TerniToday è in caricamento