Controlli a tappeto del servizio interforze: il week end in arrivo ‘hot’ per la movida ternana particolarmente ‘vivace’

Nel corso della conferenza stampa è stato sottolineato come la finale di Coppa Italia si intersercherà al tradizionale appuntamento con i locali della movida

foto di repertorio

Una movida particolarmente ‘vivace’ - è stata definita dal questore Roberto Massucci - quella che caratterizza i week end del centro cittadino. Durante la conferenza stampa, tenutasi stamattina, è stato sottolineato come il prossimo sarà particolarmente impegnativo per il servizio interforze. Oltre al tradizionale appuntamento con le proposte dei locali cittadini, tornerà in campo la Ternana per la finale di Coppa Italia.

A seguito delle normative anticontagio infatti la gara in programma a Cesena (sabato 27 giugno ore 20,45) sarà interdetta alla tifoseria rossoverde la quale potrà seguire il match su Rai Sport. Il timore, naturalmente, è che si possano formare assembramenti i quali potrebbero sfociare in momenti di festa in caso di eventuale vittoria del trofeo. Insomma, se da una parte potrebbe essere comprensibile seguire gli amati colori, seppur da lontano ed in compagnia, dall’altra occorre sempre ricordarsi dell’emergenza sanitaria con la quale ci si è confrontati fino a poche settimane fa.

I controlli sono proseguiti anche durante lo scorso week end lungo le vie del centro cittadino con uno spiegamento di forze cospicuo. Focus, in particolar modo, su corso Tacito, piazza della Repubblica, via Fratti, via Fratini e Nobili per citarne alcune. Anche a causa della ‘fresca’ serata tantissimi di giovani (e non) si sono ritrovati per trascorrere qualche ora in compagnia. Un numero di frequentatori sempre in aumento che viene monitorato costantemente e si avvicina sempre di più alla normalità tanto auspicata.   

Attività di collaborazione con gli esercenti

Il questore ha poi aggiunto l’attivazione di:“Un’azione di legalità sul territorio che intercetta le dinamiche del mondo giovanile, in cui ovviamente rientra l’accesso allo stadio, ma anche le serate del divertimento nel centro cittadino. Un’attività di polizia partecipata che si rivolge, in una forma collaborativa, a tutti gli esercenti i quali intendono rimanere in una cornice di legalità e quindi contribuire ad una logica di partenariato pubblico e privato, mediante operazioni di sicurezza”.  

DSC09748-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Uno store internazionale di abbigliamento apre in centro a Terni. Al via le selezioni: “Entro la fine del 2020 l’inaugurazione”

  • Coronavirus, ecco il farmaco più efficace contro ansia, depressione e panico da pandemia

  • Umbria Arancione | La nuova ordinanza regionale nella sintesi grafica

  • Umbria arancione | Misure restrittive confermate dalla Tesei fino al 29 novembre

  • Giovane donna dorme sotto la fermata dell’autobus, scatta la gara di solidarietà nel quartiere

  • Coronavirus, nove decessi e 344 guarigioni. A Terni superata la soglia dei 1600 attuali positivi

Torna su
TerniToday è in caricamento