rotate-mobile
Attualità

Ternana, convenzione ‘ponte’ per l’utilizzo del Libero Liberati: i dettagli del documento e costi per la società

La delibera di giunta verrà esaminata mercoledì 15 maggio in seconda commissione per poi passare in Consiglio comunale. Un passaggio cruciale per l’iscrizione al prossimo torneo

Una convenzione ponte per l’utilizzo dell’impianto Libero Liberati e dell’adiacente antistadio Taddei, da parte della Ternana. Mercoledì 15 maggio (ore 9) si riunirà la seconda commissione consiliare per esaminare la delibera approvata nei giorni scorsi. Ci sono due elementi da prendere in considerazione: entro il mese di maggio la società rossoverde deve presentare la documentazione in vista del prossimo torneo. La convenzione attuale è in scadenza e pertanto occorre procedere con un accordo per consentire al club di ottenere il rilascio della licenza nazionale.

Il documento è incardinato nel percorso che porterà la Ternana calcio a realizzare il progetto stadio-clinica. Come infatti viene indicato è stabilita la durata della concessione: “Fino alla sottoscrizione della complessiva convenzione del progetto per la realizzazione del nuovo stadio e comunque per almeno un anno al fine di permettere alla società calcistica l’iscrizione al prossimo campionato nazionale di calcio professionistico”.

Inoltre è stato indicato anche il canone annuo dall’importo di 30 mila euro, al netto dell’Iva. “Il pagamento dovrà avvenire in rate mensili – dall’importo di 2500 euro - per il tempo di effettiva vigenza della presente convenzione”. Una volta superato l’esame della commissione il documento varcherà la porta di palazzo Spada per l’approvazione in Consiglio comunale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ternana, convenzione ‘ponte’ per l’utilizzo del Libero Liberati: i dettagli del documento e costi per la società

TerniToday è in caricamento