rotate-mobile
Mercoledì, 10 Agosto 2022
Attualità San Gemini

“Conversazioni Dantesche”, inseguendo le tracce della cucina umbra nella Commedia del sommo poeta

Il nuovo libro curato da Diego Diomedi, 22enne di San Gemini, studioso di storia della gastronomia e sommelier. Il 12 settembre la presentazione in Bct a Terni

La storia e la gastronomia. Scritto in collaborazione con altri esperti del settore, “Conversazioni Dantesche”, il libro curato da Diego Diomedi - 22 enne di San Gemini studioso di storia della gastronomia e dell’alimentazione e sommelier - nasce dal contenuto di due conferenze nell’ambito di un convegno dallo stesso titolo tenutosi nell’ambito della Giostra dell’Arme 2021 a San Gemini.

Il volume, edizioni Thyrus, è uscito in giugno, ed è già stato presentato a Collescipolibri e a Spoleto, mentre è in programma un altro incontro in Bct a Terni il 12 settembre.

Il libro offre “uno sguardo originale sulla Divina Commedia, quello enogastronomico, alla ricerca di tracce dell’Umbria medievale nella Commedia e di cosa resta della Commedia nel patrimonio enogastronomico umbro contemporaneo”.

Diomedi si è occupato in particolare di olio e della componente dantesca. Di olio dell’Umbria hanno parlato Renato Covino, Alessandro Gilotti, Fabiola Pulieri e Maurizio Pescari. Del rapporto tra Dante e vino e Dante e cibo hanno scritto anche Teresa Severini e Pietro Passeri, mentre Ivo Picchiarelli si è occupato di alimentazione e paesaggio umbro e Giorgio “Giorgione” Barchiesi di cucina.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Conversazioni Dantesche”, inseguendo le tracce della cucina umbra nella Commedia del sommo poeta

TerniToday è in caricamento