Coronavirus, cercasi donatori di plasma per curare i malati. Ecco chi può farlo

La Regione Umbria ha aderito ad un Protocollo Multicentrico promosso dalla Regione Toscana per trattare i pazienti affetti da polmonite da Covid-19 con il plasma di soggetti guariti dalla stessa infezione

Un appello accorato a tutti coloro che, negli ultimi mesi, sono stati affetti da Covid-19 e che, adesso, sono guariti. È quello lanciato dal Centro Regionale Sangue e dall’Avis Regionale dell'Umbria per individuare potenziali donatori di plasma. Come è accaduto per altre precedenti epidemie virali come ad esempio Ebola, MERS-CoV (Middle East respiratory syndrome coronavirus, MERS-CoV), H1N1pdm09 (pandemic 2009 influenza A H1N1),  l’uso di plasma da soggetti convalescenti sopravvissuti all’infezione può avere un ruolo terapeutico, soprattutto perché facilmente realizzabile e poco rischioso. Si inscrive proprio in questa prospettiva l’adesione della Regione Umbria a un Protocollo Multicentrico promosso dalla Regione Toscana per trattare i pazienti affetti da polmonite da Covid-19 con il plasma di soggetti guariti dalla stessa infezione.
"Lo studio – fanno sapere il Centro Regionale Sangue e l’Avis - necessita di una partecipazione di un numero ampio di soggetti. Quindi, come sempre nelle situazioni di emergenza, viene chiesta la disponibilità ai donatori e ai cittadini tutti nel donare plasma con la consueta procedura della plasmaferesi, a patto che soggetto guarito abbia effettuato 2 tamponi negativi, debbano essere trascorsi almeno 14 giorni dal secondo tampone negativo, l’età del donatore non sia superiore a 60 anni, non deve aver effettuato trasfusioni di sangue e, per le donne, un’ulteriore condizione necessaria è quella di non aver mai partorito”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I donatori possono partecipare a questo importante progetto prendendo contatto con il Servizio Trasfusionale dell’Azienda Ospedaliera di Perugia al seguente indirizzo mail: b.lucianipasqua@ospedale.perugia.it (in alternativa telefonando al n.0755783628, dalle ore 12.00 alle ore 14.00, dal lunedì al venerdì) fornendo nome, cognome, data di nascita e numero di telefono dove poter essere ricontattato per l’appuntamento.
Con l'occasione AVIS Regionale dell'Umbria invita i donatori ad intensificare le donazioni di sangue oltre al plasma perché si evidenzia in questo periodo emergenziale un importante calo regionale.


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La protesta a Terni contro le restrizioni del Dpcm. Il corteo da piazza Tacito a Palazzo Spada: "Libertà"

  • Coronavirus, prove tecniche di un nuovo lockdown. E a Terni tornano le file ai supermercati

  • Nuova ordinanza restrittiva: “Chiusura domenicale dei centri commerciali e attività di vendita. Limitazioni per cerimonie e stop allo sport”

  • Coronavirus, sospese le lezioni per un’altra scuola di Terni tranne per una classe: “Una mattinata particolare”

  • Incidente su via Battisti. Un motociclista falciato e portato con urgenza al pronto soccorso

  • "Indossate la mascherina str..zi”: delirio e risate a Radio Deejay. Lo spot in ternano di Francesco Lancia in soccorso del Governo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TerniToday è in caricamento