Attualità

Coronavirus, celebrazione della messa e benedizione alla città di Terni. Il messaggio del vescovo Piemontese

A partire dalle 17 sarà celebrata, nella basilica di San Valentino, la santa messa. Presente anche il primo cittadino Leonardo Latini

“Mentre da oltre un mese siamo tutti in quarantena, rinchiusi nelle nostre case, avvertiamo la durezza e la sofferenza, che l’epidemia del Coronavirus ha provocato a ciascuno di noi, alle nostre famiglie e alla società”. Il vescovo di Terni Giuseppe Piemontese si rivolge alla comunità in questo momento particolarmente delicato e legato all’emergenza sanitaria.

“L’isolamento, il disagio di vivere in spazi ristretti, la paura del contagio, la sofferenza per la morte di tante persone care, specie nonni, la prospettiva di un futuro economico precario o di povertà, la proibizione di partecipare alle celebrazioni liturgiche, specie alla messa domenicale, il divieto di scambiarci abbracci e altri gesti di affetto, tutto ciò unito ad altri divieti (scuola, manifestazioni, feste, ecc.) ci spinge verso considerazioni preoccupate.

La fede nel Signore – afferma Piemontese - ci orienta alla speranza e ad una prospettiva ottimistica. Vogliamo lasciarci illuminare dalla Parola di Dio e affidarci alla protezione dei nostri Santi, in particolare del nostro patrono san Valentino, che nei momenti difficili e di pestilenza ha fatto sentire la sua vicinanza e il suo patrocinio”.

Pertanto, oggi pomeriggio ore 17 presso la basilica, si svolgerà la celebrazione della santa messa e la benedizione rivolta alla città e la tomba del patrono. La funzione sarà trasmesse in diretta dalla pagina FB della Diocesi di Terni-Narni-Amelia (@diocesiterninarniamelia) e in Tv da Teleterni. Parteciperà anche il primo cittadino Leonardo Latini.


 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, celebrazione della messa e benedizione alla città di Terni. Il messaggio del vescovo Piemontese

TerniToday è in caricamento