Coronavirus, cittadini positivi e sommersi da rifiuti. Filipponi: "L'Asm deve intervenire urgentemente"

Il trattamento e smaltimento delle immondizie di cittadini in isolamento per covid, secondo il capogruppo del Pd a Palazzo Spada, deve essere una priorità della giunta. Come la riattivazione di un adeguato sistema di tracciamento e testing delle positività.

Oltre al virus, l'immondizia. I malati ternani di covid-19 rinchiusi nelle proprie abitazioni con ordinanza contumaciale sono ancora in attesa del passaggio degli operatori Asm che, con le dovute precauzioni, devono smaltire i rifiuti potenzialmente contaminati.

Un disservizio che sta diventando un ulteriore incubo da fronteggiare e sta generando preoccupazioni che sono state raccolte dal capogruppo del Pd a Palazzo Sapda, Francesco Filipponi.

"Da quanto mi è stato segnalato - spiega il consigliere dem - ci sono molti cittadini affetti da covid in grandissima difficoltà persino a segnalare questa situazione al numero telefonico dell’azienda municipalizzata.

Si tratta di una situazione sanitaria molto pericolosa - osserva Filipponi - perché alcuni cittadini hanno ovviato, almeno parzialmente alla situazione, accantonando i rifiuti in balcone, mentre chi è sprovvisto di uno spazio all’aria aperta ha decine di sacchetti in casa, nella stessa casa dove si sta curando dal Covid. 

Chiediamo al sindaco Latini di convocare quanto prima il presidente dell’Asm affinchè a questa situazione venga posto fine". 

Ripristinare i tracciamenti del virus

Altro tema scottante, è il ripristino di un efficace sistema di tracciamento e test molecolari che richiede un' implementazione urgente di personale sanitario

"Noi - sostiene il capogruppo del Pd - riteniamo che vadano mobilitate altre risorse umane su un fronte decisivo per contrastare la pandemia, perché il tracciamento è considerato dall’organizzazione mondiale della sanità come elemento imprescindibile per avere il controllo sanitario.

Pensiamo che si possano utilizzare le risorse del Cup così come quelle della pubblica amministrazione che al momento non sono impegnate nei servizi pubblici o nel lavoro a distanza.

Ribadisco anche in questa occasione che il Pd, pur non essendo forza di governo in questa regione e in questo comune, è pronto a dare il proprio contributo, chiediamo di nuovo al sindaco di essere ascoltati e di non limitarsi alle comunicazioni – peraltro sollecitate dalle minoranze – dell’ultima seduta del consiglio comunale, comunicazioni davvero scarne e prive di risposte concrete ai problemi reali delle persone colpite e non dal Covid”.   

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Uno store internazionale di abbigliamento apre in centro a Terni. Al via le selezioni: “Entro la fine del 2020 l’inaugurazione”

  • Coronavirus, ecco il farmaco più efficace contro ansia, depressione e panico da pandemia

  • Umbria Arancione | La nuova ordinanza regionale nella sintesi grafica

  • Umbria arancione | Misure restrittive confermate dalla Tesei fino al 29 novembre

  • Coronavirus, nove decessi e 344 guarigioni. A Terni superata la soglia dei 1600 attuali positivi

  • Giovane donna dorme sotto la fermata dell’autobus, scatta la gara di solidarietà nel quartiere

Torna su
TerniToday è in caricamento