rotate-mobile
Attualità

Coronavirus, oltre due milioni dalla Regione Umbria per le imprese colpite dall’emergenza sanitaria: ecco quali

Il prossimo 22 febbraio, nel Bollettino Ufficiale regionale sarà possibile conoscere tutti i dettagli dell’intervento in supporto dei soggetti destinatari

Un avviso pubblico per l’erogazione di ristori in favore delle imprese umbre, particolarmente colpite dall’emergenza sanitaria. Il prossimo 22 febbraio, nel Bollettino Ufficiale della Regione Umbria sarà possibile conoscere tutti i dettagli di tale intervento destinato ai soggetti che hanno subìto - nell’anno 2020 - una riduzione del fatturato nella percentuale minima del 15% rispetto all’annualità 2019. Per i destinatari del contributo localizzati nei Comuni del “cratere”, che sono stati interessati dal sisma 2016 e seguenti, gli anni da prendere a riferimento per il calo del fatturato sono quelli del 2020 rispetto al 2015.

Le attività direttamente interessate sono le seguenti: imprese esercenti trasporto turistico di persone mediante autobus coperti (Tipologia A); imprese esercenti attività nel settore dei matrimoni e degli eventi privati, organizzazione fiere (Tipologia B), imprese esercenti attività di commercio all’ingrosso nel settore alimentare (Tipologia C). Inoltre soggetti operanti nel settore dell’informazione locale, stampa quotidiana e periodica, informazione on line. Imprese esercenti attività di edizione libri (Tipologia D); imprese esercenti attività di parchi tematici, acquari, parchi geologici e giardini zoologici (Tipologia E).

L’Intervento prevede l’erogazione di un contributo a fondo perduto in favore dei soggetti destinatari per l’attività dagli stessi esercitata che hanno subìto - nell’anno 2020 - una riduzione del fatturato nella percentuale minima del 15% rispetto all’annualità 2019. Per i destinatari del contributo localizzati nei Comuni del “cratere”, che sono stati interessati dal sisma 2016 e seguenti, gli anni da prendere a riferimento per il calo del fatturato sono quelli del 2020 rispetto al 2015.

Le risorse, dall’ammontare complessivo di 2.633.548,95 euro, sono così ripartite: Imprese esercenti trasporto turistico di persone mediante autobus coperti (Tipologia A): 500.000 euro; Imprese esercenti attività nel settore dei matrimoni e degli eventi privati, organizzazione fiere (Tipologia B): 500.000,00 euro; Imprese esercenti attività di commercio all’ingrosso nel settore alimentare (Tipologia C): 600.000,00 euro; Soggetti operanti nel settore dell’informazione locale, stampa quotidiana e periodica, informazione on line. Imprese esercenti attività di edizione libri (Tipologia D): 700.000,00 euro; imprese esercenti attività di parchi tematici, acquari, parchi geologici e giardini zoologici (Tipologia E): 333.548,95.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, oltre due milioni dalla Regione Umbria per le imprese colpite dall’emergenza sanitaria: ecco quali

TerniToday è in caricamento