Coronavirus e serrate, una domenica inedita per i supermercati: la situazione a Terni

Nonostante non ci siano precise indicazioni del Governo, la decisione di rimanere chiusi è stata presa dalle maggiori catene presenti in città

Non è un obbligo, almeno al momento, ma una decisione dettata dal buonsenso. Quella di domani sarà una giornata inedita per la grande distribuzione cittadina a causa della chiusura domenicale decisa nei giorni scorsi in accordo tra i sindacati e i maggiori marchi che operano in Umbria.

Chi rimarrà chiuso

E così domani i supermercati Coop e Superconti, Conad, il gruppo Gmf che comprende Emi, Hurrà e C&C ed Eurospin, per nominare i più noti, rimarranno chiusi. Lidl, invece, sarà aperto ma solo fino a ora di pranzo.
Una scelta legata alla necessità di limitare il quanto più possibile la presenza di troppe persone a fare la spesa, anche nel momento della fila esterna ai supermercati, e non dettata dagli ultimi decreti, che non definiscono, almeno al momento, gli orari di apertura degli store per effettuare la spesa, lasciando decisioni più stringenti alle Regioni. Non è escluso, però, che nelle prossime ore ci possano essere delle precisazioni maggiori a riguardo. Potranno comunque rimanere aperti, in questa situazione, i generi alimentari più piccoli, a conduzione famigliare, anche se è difficile poter effettuare una mappatura a riguardo, considerando che - al momento - la scelta è lasciata ai singoli proprietari.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Intanto, oltre alla decisione di rimanere chiusi sia domani che domenica 29, gli stessi supermercati non mancano di “bacchettare” i clienti, con riferimento a coloro che continuano a fare la spesa insieme a tutta la famiglia. Un comportamento irresponsabile, persone “troppo ‘compiacenti’ nei confronti delle ultime disposizioni per il contenimento dei contagi da Coronavirus”. Un vero e proprio monito lanciato ieri e che, si spera, troverà una maggiore risposta con le misure più restrittive sugli spostamenti per contenere il contagio da coronavirus. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma nella notte a Terni, commerciante trovato morto nel suo negozio

  • Coronavirus, scuole chiuse a Terni. La rabbia dei genitori: “Impossibile gestire la vita di una famiglia. Avvertiti troppo tardi”

  • Covid, le previsioni che spaventano: tra novembre e dicembre possibili più casi che nella fase 1

  • Primario del Santa Maria di Terni positivo al covid-19. Tamponi a tappeto

  • Risse per le strade di Terni e assembramenti in centro. Con il dpcm non cambia la musica

  • Terni a luci rosse, “lucciole” e trans venduti come schiavi del sesso: ecco l’operazione Doña Claudia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TerniToday è in caricamento