menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
foto  Today

foto Today

Coronavirus, dall’incubo al sospiro di sollievo: storia a lieto fine per una coppia ternana

I 1143 passeggeri della Costa Smeralda stanno scendendo dalla nave dopo il duplice caso sospetto di Coronavirus poi rientrato

Dovevano salpare ieri a Civitavecchia i 1143 passeggeri a bordo della nave da crociera “Costa Smeralda”. Tuttavia a causa del duplice caso sospetto di Coronavirus, poi rientrato, sono rimasti all’interno per ulteriori 24 ore. Stamattina presto è stato dato il via libera con decine di bus ad attenderli per il trasferimento.

Naturalmente i momenti di forte preoccupazione non sono mancati, soprattutto quando si è diffusa la notizia. Un lungo applauso ha invece dissipato la tensione nel momento in cui è stato smentito il sospetto caso. "Finalmente abbiamo messo i piedi sulla terraferma dopo 24 ore di attesa - ha dichiarato uno dei due coniugi ternani all'Ansa - La cosa più importante è che sia stato escluso il pericolo di contagio. Tuttavia è stata un'esperienza molto stressante soprattutto per la mancanza di comunicazioni da parte dei vertici dell'equipaggio della nave" La coppia, come gli altri passeggeri, è potuta scendere dalla nave e tirare un lungo sospiro di sollievo

I test negativi dei due cinesi

Le analisi effettuate presso il centro di riferimento Spallanzani di Roma avevano dato esito negativo nella serata di ieri. Focus su una coppia di turisti cinesi - marito e moglie - di Hong Kong. Solo la donna aveva presentato “lievi sintomi influenzali” mentre il compagno era stato isolato per precauzione. Per avere la certezza sulle condizioni di salute e per escludere o confermare il contagio, sono stati inviati i prelievi all'ospedale capitolino. La coppia era arrivata da Hong Kong all'aeroporto Malpensa di Milano lo scorso 25 gennaio per poi proseguire verso Savona, dove è salita sulla nave per la crociera.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TerniToday è in caricamento