menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
foto di repertorio

foto di repertorio

Coronavirus, nuova attività a Terni: “Stress emotivo e fisico in tantissime persone. Era il momento giusto per aprire e aiutare gli altri”

‘Corpo e mente’ è l’attività di Ilaria Penconi specializzata nella categoria olistica ossia il benessere psicofisico andando a lavorare su interiorità e cackra

Aprire una nuova attività sotto pandemia, conformandosi ai protocolli, sobbarcandosi una serie di spese maggiori – rispetto alla normalità – è sicuramente un qualcosa di raro. Tuttavia Ilaria Penconi, specializzata nella categoria olistica, ha deciso di prendere questa strada, armata di coraggio e passione per questo particolare mondo, divenuta poi un vero e proprio lavoro. Lo scorso 4 gennaio infatti ha inaugurato il nuovo studio, dopo un percorso interiore personale durato nel tempo: “Mi sono ritrovata a gestire una situazione familiare particolare” esordisce Ilaria. “Grazie a tale cammino intrapreso, da circa otto anni, le paure sono sfumate, senza chiedermi cosa poteva succedere il giorno dopo. Adesso che sto bene con me stessa, potrei aiutare gli altri a raggiungere il proprio benessere interiore”. La preparazione è stata ben ponderata, andando a frequentare vari corsi i quali insegnano tecniche specifiche di massaggio olistico. “Ho presto i miei attestati con fatica e mi sono rimessa in gioco, ed ancora oggi sono in fase di aggiornamento per perfezionare il tutto”.

Come nasce questo lavoro: “Ho iniziato con amici e parenti finché il cerchio ha cominciato ad allargarsi. La decisione di aprire sotto pandemia è dettata da questa fase emergenziale che ha portato ad uno stress emotivo e fisico tantissime persone. È questo il momento giusto – mi son detta - e ho azzardato con ottimi risultati. Di fatto – afferma - il mio giro di clienti si è allargato. Ho fatto alcune collaborazioni con una musicoterapeuta, ora sto studiando una pratica che va a sviluppare i cinque sensi”.

Le difficoltà maggiori: “Le persone al momento sono diffidenti, di fronte al fatto che si devono far toccare. Il Covid fa paura, in tanti hanno timore del contatto. Quando il cliente entra c’è una massima attenzione tra dispositivi, disinfettante, sanificazioni continue ed utilizzo di materiali usa e getta. Inoltre, pur toccando con le mani, cerchi di mantenere la distanza necessaria. Ad esempio il massaggio al viso, al momento, ho deciso di non farlo. C’è stata anche un’evoluzione, da parte mia, nel muovermi attorno per far sì di evitargli quell’ansia di avvicinamento. Il massaggio olistico trasmette emozioni, è una coccola all’anima”.

Cosa è cambiato da un anno a questa parte: “La pandemia ha tolto il modo di relazionarsi. Il cliente, durante il periodo che si trova a studio, racconta le emozioni, le sensazioni provate. Il massaggio entra in profondità e rilassa. Le persone sono tanto stressate, impaurite, forse incapaci di pensare a sé stesse. Tali paure ammalano il corpo e l’anima. L’udito porta alla mente, noi siamo e diventiamo quello che ascoltiamo”. Quale infine la soddisfazione maggiore: “Vedere la gente felice uscire e chiedere quando ci rivediamo?. Vuol significare che la loro paura è stata superata. Il mio obiettivo – conclude Ilaria - è portare progetti sensati, in categorie più fragili. Li stiamo studiando con la musicoterapeuta Emanuela Boccacani per proporli, inizialmente, alle varie associazioni del territorio. Prima ne vogliamo verificare la fattibilità”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TerniToday è in caricamento