menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il bar Aci

Il bar Aci

Coronavirus, parte la fase 2. A Terni locali e ristoranti si adeguano alle direttive ma non senza problemi

Da Pazzaglia all'Urban, dal centro alla periferia, tutti si attrezzano con distanziatori e mascherine con tanta voglia di riprendere e di normalità - INTERVISTE E FOTOGALLERY

Parte la fase 2. Riprendono alcune attività, alcune aziende e fabbriche, si possono fare corse più estese e ci si può recare a comprare cibo nei bar e nei ristoranti ma solo per portarlo a casa e consumarlo nella propria abitazione. Il settore della ristorazione si sta adeguando all’asporto, mettendo in atto tutti i provvedimenti idonei al distanziamento sociale come obbliga il decreto del Governo anti-Covid.
Ma per molti la situazione è complicata perché in questi due mesi di lockdown le perdite economiche sono state ingenti e praticamente tutti chiedono sgravi fiscali e agevolazioni.
Riapre dopo due mesi ‘Pazzaglia’: “Abbiamo spento le luci per quasi due mesi – dice il titolare Stefano Amici - mesi difficili e di grandi sacrifici. Finalmente riapriamo le porte di Pazzaglia, ma, come sappiamo, non sarà possibile consumare i prodotti all’interno del negozio; offriremo un servizio di asporto e di consegna a domicilio. Sicuri di potervi riaccogliere con lo stesso affetto di sempre, vi aspettiamo per ricominciare tutti insieme”. Come lui anche altri gestori dal centro alla periferia, come Andrea Caromani, titolare dell'Urban che evidenzia una situazione simile: "Ripartiamo ma dobbiamo stare molto attenti a quelle che saranno le indicazioni ministeriali. Noi comunque ci stiamo organizzando per proseguire la nostra attività al meglio e sempre nel rispetto delle regole".

Le testimonianze

Matteo Corneli, Bar Aci

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Alessio Ferracci, titolare di 0744 e Angela Esposito de L'Invito

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La titolare del Vinaio, Caterina Casadei

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Muore la padrona e restano "orfani". Due gatti cercano famiglia a Terni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TerniToday è in caricamento