Sabato, 23 Ottobre 2021
Attualità

Coronavirus, le regole per chi rientra in Umbria da fuori Regione

Dopo le indicazioni già diffuse dai sindaci, arriva l’ordinanza della governatrice Tesei diffusa nella serata di ieri

Comunicare immediatamente il proprio rientro e rimanere in attesa di essere contattati dal Servizio di Igiene e Sanità Pubblica. Sono gli elementi essenziali contenuti nell’ordinanza regionale firmata da Donatella Tesei per tenere sotto controllo la situazione sanitaria che si potrebbe verificare nel momento in cui cittadini di fuori regione rientrassero in Umbria.

Nei giorni scorsi i sindaci avevano già diffuso le prassi necessarie in questo senso e, ora, è arrivata anhe l’ufficializzazione da parte della Regione.
Tra le principali disposizioni contenute nell’ordinanza c’è, appunto, l’obbligo di segnalare il proprio rientro alla Usl di appartenenza, di attendere di essere contattato dal Servizio Igiene e Sanità Pubblica (osservando tutte le misure di sicurezza e, se possibile, di rimanere in tale periodo in isolamento volontario), di osservare il divieto di spostamenti e viaggi una volta rientrati (come da Circolare del 2 maggio del Ministero dell’Interno), di rimanere raggiungibile per ogni eventuale attività di sorveglianza, di avvertire immediatamente il Dipartimento di prevenzione della ASL territorialmente competente e il proprio medico di medicina generale o il pediatra di libera scelta in caso di comparsa di sintomi per ogni conseguente determinazione.

A sua volta il Servizio di Igiene e Sanità Pubblica provvederà a: contattare il soggetto, a procedere ad indagine epidemiologica, a disporre se ritenuto opportuno, eventuale indagine diagnostica e farsi carico, una volta ottenuto il referto, di gestire il restante percorso, compresa l’adozione di eventuali misure contumaciali qualora necessarie.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, le regole per chi rientra in Umbria da fuori Regione

TerniToday è in caricamento