menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
foto Euromedia

foto Euromedia

Coronavirus, ripartenza a Terni. Le proposte di Senso Civico: “Sostegno a famiglie, difesa del lavoro e sanità rafforzata”

Il coordinamento politico traccia la linea: “Ogni proposta debba essere prioritariamente condivisa per poter rappresentare idee e istanze collettive”

Si anima il dibattito post emergenza sanitaria Coronavirus per la ripartenza della città. Il coordinamento di Senso Civico traccia la linea di demarcazione partendo da un presupposto: “Intendiamo partecipare al dibattito politico cittadino evitando, però, ricette pre-confezionate obsolete o meri esercizi di stile”.

I firmatari poi affermano l’importanza di una larga partecipazione e concertazione di tutte le parti sociali: le associazioni, le organizzazioni, i cittadini e le forze politiche che abbiano a cuore il futuro del nostro territorio. Pensiamo, infatti, che ogni proposta debba essere prioritariamente condivisa per poter rappresentare idee e istanze collettive”.

“E’ indubbio – sottolineano - che l’emergenza sanitaria del corona virus abbia drammaticamente fatto emergere l’urgenza di rafforzare il sistema pubblico, dal settore socio-sanitario, alla scuola, alle diverse forme di sostegno al reddito e alle imprese. Il Covid-19, ha ancora di più rivelato come nelle fasi critiche i deboli siano ancora più deboli, persone che la politica non può lasciare indietro. Perciò, sarebbe impensabile proporre risposte senza prima aver valutato insieme a tutta la comunità gli effetti drammatici della pandemia sulle famiglie e sull’economia”.

Azione congiunta con le minoranze

“Siamo disponibili a confrontarci con le forze democratiche e progressiste che, di fronte all’inerzia della Lega al governo della città e della Regione, intendano contribuire alla ricostruzione politica, sociale ed economica di Terni e dell’Umbria avanzando un modello alternativo a quello paventato: privatizzazione della sanità, passività di fronte agli interessi della classe imprenditoriale a scapito dei lavoratori, totale assenza di un progetto complessivo di sviluppo economico sostenibile. Perciò, riteniamo fondamentale in questo frangente l’azione congiunta dei gruppi di minoranza in comune. A tal proposito sosterremo le iniziative che si intenderà condividere al fine di promuovere un’alternativa credibile e propositiva per il prossimo futuro, a partire da quanto il Governo ha messo in campo e declinando proposte per il nostro territorio”.

Le proposte di Senso Civico

"I nostri punti cardine sono la difesa e la crescita del lavoro dignitoso e sicuro, il sostegno alle famiglie povere, la riconversione ambientale delle produzioni e il rafforzamento della sanità pubblica, tramite la costruzione dell’Ospedale di Narni-Amelia e il potenziamento dell’Azienda Ospedaliera di Terni e Orvieto.

Su questo terreno ci adopereremo per superare la crisi sanitaria, economica e sociale, ma anche la destra sovranista lontana dai cittadini, dai lavoratori e dai bisognosi, per perseguire i valori della sinistra e dell’uguaglianza."

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Muore la padrona e restano "orfani". Due gatti cercano famiglia a Terni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TerniToday è in caricamento