rotate-mobile
Martedì, 25 Gennaio 2022
Attualità

Scuole chiuse, il comitato: “Ordinanze illegittime, faremo ricorso insieme al governo”

Il gruppo “A scuola Umbria” dopo la decisione dei sindaci di Narni, Spoleto e Campello di riattivare la Dad: “Non ci sono le condizioni per stop alla presenza”

“Non ci sono le condizioni per riattivare la didattica a distanza: presenteremo un nostro ricorso contro le ordinanze dei sindaci”. Non si ferma la discussione sulla ripartenza della scuola, in particolare dopo la decisione di alcuni sindaci umbri, tra cui quello di Narni, di far ripartire la didattica a distanza almeno fino al 15 gennaio. 

“Il Decreto Legge 111 del 6 agosto 2021 - scrive il comitato A scuola Umbria - è molto chiaro in questo: la chiusura delle scuole è possibile solo ed esclusivamente in Zona Rossa, non è il caso questo della nostra Regione. Il Governo ha anche esplicitato che non è il numero dei contagi a far scattare il cambio di zona ma la situazione ospedaliera, con particolare riferimento alle Terapie Intensive. Al momento gli ospedali in Umbria non hanno requisiti tali da giustificare tali ordinanze in quanto in Terapia Intensiva sono presenti, in tutto il territorio, solo 12 pazienti, gli altri ospedalizzati per infezione da Sars- Covid 19 sono 204. Abbiamo, attraverso la Rete Nazionale Scuola in Presenza, prontamente informato la sottosegretaria all'Istruzione Barbara Floridia, la quale ci ha confermato che il Governo è pronto a impugnare le ordinanze regionali o sindacali di chiusura nel prossimo Consiglio dei Ministri previsto per il 13 gennaio. Il Comitato è pronto a sostenere l'azione del Governo, intervenendo ad adiuvandum nel medesimo procedimento con un proprio ricorso in appoggio alla difesa dell’avvocatura”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scuole chiuse, il comitato: “Ordinanze illegittime, faremo ricorso insieme al governo”

TerniToday è in caricamento