Ripartenza a Terni, al Cospea Village arriva la app per entrare nei negozi ed evitare gli assembramenti

Si chiama 'salvacoda' e una volta scaricata sul proprio smartphone mostrerà la lista dei negozi aderenti. Uno strumento che potrà aiutare a gestire la fase Due post emergenziale

foto di repertorio

Il Cospea Village di Terni lancia ‘salvacoda’ ossia un’app che permette al cliente di entrare nei negozi senza creare sovraffollamento, nel giorno e nella fascia oraria preferita. Una volta scaricata - sul proprio smartphone - mostrerà la lista dei negozi aderenti. Basterà prenotare ‘la visita’ per il negozio di proprio interesse e verrà associato un numero progressivo per gestire l’entrata. Quando arriverà il proprio turno il cliente riceverà una notifica il quale lo inviterà a recarsi nel negozio prescelto. Il secondo e terzo in coda, a loro volta, riceveranno contemporaneamente una notifica push che li avvisa di prepararsi a entrare, a breve, nello store.

Tale strumento per la gestione in sicurezza dei flussi di persone nei centri commerciali, è nato ben prima dell’emergenza sanitaria come veicolo di ‘fidelity marketing’. Ora è implementato e aggiornato ed aspira a diventare utile nella fase post Coronavirus. Oltre al Village ternano verrà adottato anche dal Quasar di Corciano e di Città di Castello, insieme ad altri centri commerciali gestiti da Ethos.

“Una piattaforma che va oltre l’emergenza da Coronavirus e ed è già comunicazione del futuro. In questi mesi di lockdown futuro – afferma Davide Petrucci responsabile marketing di Ethos – c’è stato un incredibile ‘acculturamento digitale’ e hanno iniziato ad utilizzare le app anche persone in una fascia d’età più avanzata, solitamente lontana dalla digitalizzazione. Ecco perché, nel lanciare questo sistema che integra l’app e i totem collocati nei centri commerciali, abbiamo utilizzato un claim che ci sembra molto incisivo: ‘Fare la fila è una cosa d’altri tempi’”.

“Il centro commerciale – fanno sapere i diversi direttori – può indirizzare le persone a un ingresso specifico, magari controllato da un operatore. I negozi possono gestire gli accessi, sempre con la stessa app, senza creare assembramenti e file davanti al punto vendita. Il cliente, inoltre, può scegliere di non scaricarla ma di utilizzare il totem presente nel centro, che consente di ottenere gli stessi servizi offerti dall’app e in modalità completamente integrata”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si tornerà in "zona arancione". Domani l'ordinanza che farà retrocedere l'Umbria

  • Lutto a Terni, è scomparso Mauro Moretti noto ristoratore di una storica attività del territorio

  • Da San Gemini alla Siberia, la storia d’amore e l’annuncio di Lorenzo Barone: “Mi sposo con Aygul”

  • Terapie intensive, ricoveri ordinari e indice Rt: ecco perché l’Umbria rischia il “cartellino” arancione

  • Tragedia ad Arrone, muore una giovane mamma: “Siamo tutti sotto choc, increduli e scossi”

  • FOTO | Controlli a tappeto fra Terni e Narni. Posti di blocco al confine con la città

Torna su
TerniToday è in caricamento