Terni, emergenza abitativa e Covid-19: Ater mette a disposizione tre appartamenti

Le abitazioni saranno destinate a persone senza fissa dimora. Il Protocollo con il Comune sarà valido fino al 30 giugno

L’emergenza socio-sanitaria legata al Covid-19 non ha potuto che acutizzare tante delle problematiche riguardanti le questioni legate all’indigenza e alla povertà, rendendo alcune criticità non rinviabili.
Si inscrive in quest’ottica la firma di un Protocollo tra Comune di Terni e Ater per dare una risposta e un supporto, nel periodo di lockdown, a chi pur essendo costretto a stare a casa, una casa non ce l’ha.
“L’emergenza Covid-19 – si legge nel protocollo - ha esposto ad ulteriori gravi rischi le persone senza fissa dimora per le quali il Comune di Terni ha inteso individuare una temporanea sistemazione abitativa chiedendo all’Ater della Regione Umbria la disponibilità̀ di alloggi a tal fine”. Dopo sopralluoghi, sono stati individuati tre appartamenti, due in via XX Settembre di 64 e 52 metri quadrati, e uno in via della Fiera, di 62 metri quadrati
Gli alloggi saranno a disposizione fino al 30 giugno e, fino a tale data, sarà il Comune a farsi carico di qualsiasi onere di carattere manutentivo o condominiale nella gestione degli alloggi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma nella notte a Terni, commerciante trovato morto nel suo negozio

  • Coronavirus, scuole chiuse a Terni. La rabbia dei genitori: “Impossibile gestire la vita di una famiglia. Avvertiti troppo tardi”

  • Covid, le previsioni che spaventano: tra novembre e dicembre possibili più casi che nella fase 1

  • Risse per le strade di Terni e assembramenti in centro. Con il dpcm non cambia la musica

  • Terni a luci rosse, “lucciole” e trans venduti come schiavi del sesso: ecco l’operazione Doña Claudia

  • Arriva il dpcm di Conte, ma è scontro con le regioni. La Tesei pensa a un'ordinanza restrittiva

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TerniToday è in caricamento