rotate-mobile
Attualità

‘Orizzonti’ su bonifiche e ruolo dei consorzi in Umbria: “Trasferire le competenze all’Afor”

Daniele Nicchi, presidente dell’associazione, durante un incontro sul tema: “Obiettivo raggiungere equità fiscale”

L’associazione culturale Orizzonti ha organizzato giovedì un incontro pubblico presso la sala consiliare della Provincia di Terni per parlare di equità fiscale in tutta l’Umbria in materia di bonifica. È quanto si propone di conseguire la proposta di legge regionale per il “trasferimento delle funzioni in materia di bonifica all’Agenzia forestale regionale”.

“Ad oggi - spiega Nicchi - 48 comuni su 92 appartengono a consorzi che impongono un contributo economico di bonifica ai singoli proprietari terrieri ed in alcuni casi (come Terni e Narni) ai proprietari di immobili. La restante parte dei comuni (44 su 92 pari al 43%) vede già la Agenzia forestale regionale occuparsi di bonifica dal 2018, anno in cui fu approvata una legge che le demandava in maniera diretta e inequivocabile tali mansioni. Questo significa che una parte di cittadinanza ha servizi pagati attraverso la fiscalità generale ed al contrario, un’altra cospicua e maggioritaria parte, paga una tassa per ottenere le stesse prestazioni”.

“Le attività di bonifica e di tutela idrogeologica - continua il presidente dell’associazione - se in capo ad Afor, verrebbero finanziate nella loro totalità attraverso la fiscalità generale ed al contempo i Consorzi continuerebbero a svolgere compiti operativi e gestionali nei territori di competenza ai quali la stessa Afor trasferirebbe le risorse necessarie”.

Questo è quanto è stato illustrato dal presidente dell’associazione e primo firmatario della legge Daniele Nicchi, che ha concluso il suo intervento “auspicando una larga convergenza in assemblea regionale in quanto la proposta presentata non ha connotazione politica né territoriale. La nuova legge ha come obiettivo di raggiungere una equità fiscale giusta e sancita anche dallo statuto regionale di recente approvazione, salvaguardando l’operato dei consorzi di bonifica”. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

‘Orizzonti’ su bonifiche e ruolo dei consorzi in Umbria: “Trasferire le competenze all’Afor”

TerniToday è in caricamento