rotate-mobile
Attualità

Tirreno-Adriatico, la partenza da Arrone: “Una grande vetrina per far conoscere e scoprire il nostro piccolo Borgo”. Orari e big alla partenza

La quarta frazione della corsa internazionale scatterà alle 10.20 dopo la presentazione di tutte le squadre partecipanti

Una data storica per il Comune di Arrone. Giovedì 7 marzo infatti scatterà la quarta frazione della Tirreno-Adriatico corsa internazionale e trampolino di lancio in vista della prima classica di stagione ossia la Milano-Sanremo. La piazza Garibaldi è la location individuata per l’allestimento del parco e la presentazione dei corridori. Successivamente, alle 10.20, la carovana azzurra muoverà i primi passi di giornata per raggiungere il chilometro zero ed iniziare a pedalare in modo sostenuto.

La corsa dei ‘Due Mari’ inizierà domani, lunedì 4 marzo, con la cronometro di Camaiore. Il giorno seguente arrivo a Follonica che anticiperà il traguardo di Gualdo Tadino. Successivo trasferimento per arrivare ad Arrone, sede di partenza della quarta frazione. Tra i big sono attesi il vincitore del Tour de France Jonas Vingegaard, Filippo Ganna, Tom Pidcock, Richard Carapaz oltre al giovane Juan Ayuso.

La tappa

I professionisti dovranno percorrere 207 km, piuttosto insidiosi con finale a Giulianova. Un ulteriore comune della provincia di Terni è interessato dal passaggio della Tirreno-Adriatico: si tratta infatti di Ferentillo prima di entrare nella provincia di Perugia e mettere nel mirino l’unica salita di giornata, ossia il Valico di Castelluccio (1521 metri di altitudine). Una lunga discesa successiva anticiperà l’ingresso nelle Marche. Infine l’approdo in Abruzzo con il circuito di 22 km a chiudere la tappa. Il tracciato presenta una prima parte ondulata attraverso Mosciano Sant’Angelo, seguito da un settore in leggera discesa fino a raggiungere il mare. Ultimi tre km in leggera salita al 4.5% circa. Infine l’arrivo è posizionato su un tratto in asfalto al 2% per gli ultimi 400 metri. Insomma un finale incerto con diversi velocisti che potrebbero essere tagliati fuori dalla vittoria di giornata.

Il sindaco di Arrone Fabio Di Gioia presenta l’evento sportivo ormai prossimo: “È un enorme soddisfazione ospitare una delle più grandi manifestazioni ciclistiche mondiali, tra gli eventi sportivi più seguiti in ordine assoluto. Per Arrone è sicuramente una grande vetrina per far conoscere e scoprire il nostro piccolo Borgo. A noi interessa il ritorno turistico per far crescere tutta la Valnerina”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tirreno-Adriatico, la partenza da Arrone: “Una grande vetrina per far conoscere e scoprire il nostro piccolo Borgo”. Orari e big alla partenza

TerniToday è in caricamento