rotate-mobile
Domenica, 14 Aprile 2024
Attualità

Terni, parte l’operazione nuovo mattatoio: “Individuare aree idonee alla locazione della struttura”. Gli scenari

La delibera di giunta, approvata nei giorni scorsi, traccia il percorso da seguire per realizzare la nuova struttura da adibire al servizio pubblico di macellazione

Una delibera di giunta per tracciare il percorso da seguire con l’obiettivo di realizzare il nuovo mattatoio. L’atto di indirizzo, a firma dell’assessore preponente Stefania Renzi, è stato approvato dall’amministrazione comunale nei giorni scorsi. Come viene specificato infatti detiene la finalità di istituire un gruppo di lavoro interdirezionale per l’individuazione delle aree idonee, di ipotesi di fattibilità e dell’iter amministrativo.

Il documento in premessa evoca due passaggi importanti, relativi al mattatoio: “Con l’avvio dei lavori di riqualificazione dell’area del palasport, è stato dismesso il vecchio impianto comunale adibito per lunghi anni al servizio pubblico di macellazione, non più coerente con la nuova destinazione urbanistica dell’area, e già da tempo degradato nelle strutture e carente sotto il profilo della logistica. Nella programmazione dell’ente, contestualmente al progetto del nuovo palazzetto, è stato previsto un percorso amministrativo per la realizzazione di una nuova struttura in grado di ospitare il nuovo mattatoio”.

Secondo quanto contenuto all’interno dell’atto: “Il servizio pubblico di macellazione, pur non annoverato tra quelli essenziali, costituisce un’esigenza del territorio più volte rappresentata dalle associazioni di categoria, che hanno evidenziato come la mancanza di un impianto all’uopo destinato nell’area comunale, o comunque in area adiacente o prossima, comporta gravi problematiche e notevoli disagi per gli allevatori che sono costretti a rivolgersi fuori provincia, o anche fuori regione, e comunque a strutture di macellazione poste a notevoli distanze, con conseguente ripercussioni economiche sull’intera filiera, dal produttore al consumatore”.

Pertanto: “L’individuazione di un’area idonea per la realizzazione di impianti di macellazione deve tenere conto di una serie complessa di fattori, che ne possono orientare la dimensione e la tipologia dei processi; - è intenzione di questa amministrazione avviare quindi azioni propedeutiche alla realizzazione del nuovo mattatoio comunale, prevedendo l’istituzione di uno specifico gruppo di lavoro interdirezionale, finalizzato alla individuazione delle aree idonee, all’individuazione del percorso amministrativo per l’autorizzazione del progetto e alle modalità di realizzazione e di gestione dell’impianto, eventualmente anche attraverso gli strumenti del project financing e della concessione; le valutazioni dovranno tenere conto della possibilità di soluzione progettuali che garantiscano lavorazioni di carni bovine, ovine, suine, anche nel rispetto dei riti religiosi (arabi ed ebraici) attraverso linee dedicate, coerentemente con la normativa di settore”.

Il gruppo di lavoro costituito dalla direzione economia e lavoro promozione del territorio e ambiente; - direzione lavori pubblici – patrimonio; direzione pianificazione territoriale, edilizia privata e direzione energia, mobilità protezione civile si occuperà di elaborare ipotesi di fattibilità, garantendo la partecipazione con le associazioni, sottoponendone gli esiti alla giunta comunale. Il prossimo step dunque corrisponde all’individuazione dei componenti del gruppo di lavoro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terni, parte l’operazione nuovo mattatoio: “Individuare aree idonee alla locazione della struttura”. Gli scenari

TerniToday è in caricamento