rotate-mobile
Martedì, 31 Gennaio 2023
Attualità

Soldi per i centri estivi, la denuncia della Uil: “Il Comune aveva 164 mila euro ma li ha rispediti al governo”

Il segretario generale della Uil Fpl Gino Venturi dopo la determina di Palazzo Spada: “Serve un approfondimento, i ternani devono sapere”

“Il Comune aveva altri 165 mila euro da spendere per i centri estivi ma li ha rimandati indietro al governo. Bisogna capire i motivi”. Questo l’attacco che la Uil Fpl, con il segretario generale Gino Venturi, sferra al Comune. 

Sotto accusa la determina della dirigente Donatella Accardo n.2184 del 12 agosto 2022, in cui si legge che “il Governo ha destinato al Comune di Terni 264.141,54 euro per finanziare, nel periodo 1 giugno - 31 dicembre 2021, anche in collaborazione con enti pubblici e privati, il potenziamento dei centri estivi, dei servizi socioeducativi territoriali e dei centri con funzione educativa e ricreativa destinati alle attività di età compresa tra gli 0 e i 17 anni”. Nel documento si legge anche però che la “Direzione ha provveduto ad utilizzare solo parte delle risorse assegnate e cioè 99.473,46 euro” e che pertanto restituisce al Governo 164.668,08 euro”.

“Ben 164 mila euro destinati ai ternani - spiega Venturi - sono stati rimandati indietro. Un danno considerevole per i ragazzi e i bambini, per le famiglie, per l’occupazione. Nella determinazione la dirigente non  spiega il perché non abbia utilizzato risorse destinate ai ternani. Come se fosse una cosa scontata. E ’invece ritengo che ai cittadini si debba almeno dire il perché soldi che il Governo ha mandato ai ternani siano stati rimandati indietro. In una situazione economica per le famiglie veramente difficile. Certo non può essere una giustificazione la mancanza di personale dato che potevano essere attivati, per realizzare tali servizi, anche soggetti privati. Su questa vicenda deve essere fatto un approfondimento, anche per evitare che si ripeta ancora. Non capiamo invece il silenzio del sindaco, del direttore generale, la valutazione dell’Organismo di valutazione dei dirigenti. Gli stessi consiglieri comunali mostrano grande disinteresse verso i servizi per i cittadini tanto che, nonostante lo stiamo chiedendo da molti mesi, la III Commissione Consiliare non ha trovato ancora il tempo di convocarci”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Soldi per i centri estivi, la denuncia della Uil: “Il Comune aveva 164 mila euro ma li ha rispediti al governo”

TerniToday è in caricamento